Venerdì 10 Novembre 2017 - 19:45

Pirelli 2018, il calendario è una versione 'all black' di Alice nel Paese delle Meraviglie

Tra i protagonisti degli scatti anche Whoopi Goldberg, Lupita Nyong'o e Naomi Cambpell

Alice è nera, il Bianconiglio è nero, e sono neri tutti gli 'abitanti' del Paese delle meraviglie. La regina di cuori ha il volto della drag queen RuPaul, la Duchessa reale quello di Whoopy Goldberg, il boia reale è femmina e ha le fattezze di Naomi Campbell. Il calendario Pirelli 2018, presentato in un evento internazionale a New York, racconta la bellezza contemporanea: non più la perfezione estetica blindata nei canoni classici, ma quella moderna, attuale, fluida e in continuo cambiamento dell'inclusività e della diversità.

La 45esima edizione, ispirata a Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie, è stata firmata dal fotografo britannico Tim Walker, assieme alla scenografa Shona Heath e allo stylist Edward Enninful. Walker ha scelto un cast 'all black', all'insegna della diversità. Tra i 18 volti notissimi che ha messo davanti alla sua macchina fotografica, accomunati dall'essere tutti neri, ha voluto non solo modelli e modelle, ma anche personaggi del mondo dello spettacolo e attivisti per i diritti umani, in un progetto che, in 28 scatti con scenografie e costumi da sogno, è diventato (anche) un forte messaggio politico.

Non c'è "niente di più magico di un mondo che tutti possono interpretare in modo diverso", come quello di Alice, "nella tradizione di Pirelli non ci sono confini e discriminazioni" e siamo "felici di lanciare un messaggio del genere in un periodo di contraddizione come quello attuale", ha detto il ceo di Pirelli, Marco Tronchetti Provera, al lancio di The Cal 2018.

Alice ci mostra che "possiamo essere qualsiasi cosa desideriamo", nelle parole di Naomi Campbell. "Un'Alice nera significa che i bambini di ogni razza possono abbracciare l'idea di diversità" e capire che "la bellezza ha molti colori diversi", nel commento di Enninful. Una bellezza che, oltre a non avere colore, è libera di essere quel che è o che sceglie di diventare, come raccontano la presenza dell'artista e drag queen RuPaul, dell'avvocatessa e modella albina sudafricana Thandho Hopa, dell'attrice Whoopy Goldberg. "Da bambina" ho visto Sydney Poitier e Diane Carroll "fare cose che avrei voluto fare", "e sono riuscita a farle": con questo calendario "le bambine e i bambini diranno: se lei ce la può fare, lei che è così 'diversa', allora anche io ce la posso fare", ha commentato l'americana. E la bellezza che splende sul calendario Pirelli, a fianco di quella di attrici come Lupita Nyong'o e della modella sudsudanese-australiana Duckie Thot, va ben oltre la pura estetica. È fatta dell'impegno per i diritti delle donne della gambiana Jaha Dukureh, vittima e sopravvissuta alle mutilazioni genitali femminili, e della lotta femminista e per la libertà dell'identità sessuale dell'attivista, avvocatessa e modella britannica Adwoa Aboah.

"Volevo parlare di Alice nel nostro mondo", ha detto il fotografo Tim Walker al lancio del calendario: "la ruota del tempo gira e tutto cambia, diventando una nuova storia da raccontare". 

Scritto da 
  • Agnese Gazzera
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Miss Mondo 2017 è l'indiana Manushi Chhillar, studentessa di medicina

Il suo sogno è quello di aprire una catena di ospedali per le aree più povere del suo paese

La Guida Michelin 'boccia' Cracco: il ristorante di Milano perde una stella

Tre stelle al St. Hubertus di Norbert Niederkofler a San Cassiano in Val Badia

Emilio Fede categorico: "Scandalo molestie? Se una donna non vuole, non si presta"

"Capita più spesso che le attrici cerchino di fare sesso con il regista per avere una parte piuttosto che il contrario"

Presentazione della Fiat 500 Diabolika

Buon compleanno Diabolik, il ladro gentiluomo compie 55 anni

Una nuova raccolta per festeggiare l'amato fumetto