Mercoledì 01 Giugno 2016 - 11:30

Il Pil dell'Italia torna a crescere: salito dell'1% nel 2016

Ocse: "La ripresa recupera forza, guidata dai consumi privati e, in misura minore, dal recupero degli investimento"

Pil dell'Italia torna a crescere: +1% nel 2016, 1,4 nel 2017

Il Pil italiano torna a crescere. Secondo quanto si legge nell'outlook sull'economia globale diffuso stamane dall'Ocse, nel 2016 il Prodotto interno lordo aumenterà dell'1%, mentre nel 2017 salirà dell'1,4%. I consumi privati restano ancora il principale motore delle crescita. Rallenta invece la ripresa dell'occupazione.

"Dopo un rallentamento verso la fine del 2015, la ripresa recupera forza, guidata dai consumi privati e, in misura minore, dal recupero degli investimento" spiega ancora l'Ocse. La produzione industriale risale, così come l'edilizia. Tuttavia, "i vincoli di offerta del credito bancario, insieme con l'incertezza sulla domanda futura, ostacolano una forte ripresa degli investimenti" sottolinea ancora l'Organizzazione, sottolineando come "il governo sta spianando la strada per creare un mercato secondario per le sofferenze e migliorare i bilanci delle banche, un presupposto importante per aumentare l'offerta di credito e gli investimenti".

DEFICIT/PIL IN CALO. Migliora nel nostro Paese anche la situazione dei conti pubblici. Il rapporto deficit/Pil è infatti atteso in calo dal 2,6% di fine 2015, al 2,3% quest'anno e fino al 2% nel 2017. Il debito pubblico, sarà stabile nel 2016 al 132,8% del Pil, mentre scenderà al 131,9% nel 2017.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

PD - Sit in del Partito democratico sotto la sede dell?Agcom

Fatturazione ogni 4 settimane: stop per legge, ma le Telco vanno avanti

AgCom e Parlamento sono intervenuti, ma le compagnie telefoniche continuano a proporli. Per i consumatori un danno da un miliardo all'anno

Euro sign seen at former ECB headquarters in Frankfurt

La PA italiana paga a oltre 100 giorni. Deferita alla Corte Ue

A tre anni dalla prima denuncia, situazione deprecabile. Il pubblico deve alle aziende circa 64 miliardi

Milano, presidio contro mamma licenziata da IKEA

Istat, aumentano gli occupati. Ma sono a tempo determinato

Occupazione in crescita, ma qualitativamente discutibile. Diminuiscono gli "scoraggiati"

AUT, Jahresrückblick 2017

Volano i bitcoin. La criptomoneta elettronica vale 12mila dollari

Il loro valore continua a salire. C'è timore di una bolla che potrebbe esplodere, ma anche la possibilità che salgano ancora