Mercoledì 14 Giugno 2017 - 13:30

Picchi di 33-34° e afa che si attenueranno nel weekend

Nel fine settimana arriverà aria più fresca da Nord/Nord-est con tendenza a un calo delle temperature

Picchi di 33-34° e afa che si attenueranno nel weekend

L'alta pressione che occupa il Mediterraneo si è parzialmente indebolita sul suo bordo settentrionale sotto la spinta delle fresche correnti atlantiche in transito sull'Europa centrale, con conseguente innesco di temporali al Nord. Al Centrosud, invece, il tempo rimarrà nel complesso bello e soleggiato, con il rischio di qualche temporale pomeridiano per lo più confinato alle zone interne nella giornata di giovedì. Successivamente, spiegano i meteorologi di Meteo.it, l'anticiclone africano, dopo un temporaneo rinforzo nel corso di venerdì, tenderà a ridurre il suo raggio d'azione ritirandosi gradualmente verso Ovest durante il fine settimana, lasciando perciò in parte esposta la penisola a correnti settentrionali più fresche che scivoleranno sull'Adriatico: tra sabato e domenica, quindi, il caldo intenso e afoso si attenuerà temporaneamente in tutta Italia.

Oggi nuvolosità irregolare e variabile sulle regioni settentrionali associata a episodi di instabilità. Nel pomeriggio l'instabilità si accentua e locali rovesci o temporali potranno interessare gran parte dell'arco alpino, la Lombardia il Triveneto e più marginalmente le coste venete e l'Emilia. In serata instabilità elevata sulla Val Padana, dal Piemonte fino alla Romagna e nel nord delle Marche, con il rischio di temporali localmente intensi e accompagnati da possibili grandinate e colpi di vento. Qualche fenomeno anche sulle zone prealpine e sull'Appennino settentrionale. Ventilato nei canali delle isole. La notte appena trascorsa è stata molto calda, con valori minimi diffusamente al di sopra dei 20°C (Taranto 25°C all'alba, Milano e Messina 23°C, Torino 22°C) e con conseguente aumento del disagio soprattutto nei grandi centri urbani. Le temperature massime saranno in calo al Nord di 2-4 gradi rispetto a ieri ma con afa in aumento. Valori in crescita su Abruzzo, Sud e isole maggiori con picchi di 33-34°C. Anche sui territori montuosi le temperature stanno subendo un netto rialzo, con lo zero termico che nei giorni scorsi ha sfiorato quota 5000 metri sulle Alpi.

Giovedì inizio giornata con nuvolosità sparsa in gran parte del Nord e sul medio Adriatico con il rischio di locali e brevi rovesci lungo l'Appennino tra Emilia e Abruzzo e nelle Marche; dalla tarda mattinata instabilità su aree prealpine dell'alto Piemonte e della Lombardia, cielo sereno o poco nuvoloso sul settore tirrenico, al Sud e sulle isole. Il pomeriggio sarà più instabile con locali rovesci o temporali soprattutto sulle aree montuose alpine e appenniniche con possibili locali sconfinamenti su zone di pianura di Lombardia ed Emilia. Qualche temporale in serata sul torinese. Nuvolosità in sconfinamento su zone costiere del medio e basso Adriatico. Tempo più soleggiato su settore tirrenico Calabria e isole. Temperature in calo su Emilia Romagna e versante adriatico,  caldo inalterato su settore tirrenico, Calabria e isole. Sul resto del Nord valori stabili o in lieve rialzo. Rinforzi di maestrale sul Salento.

 Venerdì si ritornerà a una maggiore stabilità e nel complesso le aree soleggiate saranno maggiori al Centro-Sud, alternate ad annuvolamenti al Nord e sull'Appennino. Al mattino qualche isolato rovescio solo sulle estreme Alpi orientali; nel pomeriggio isolati rovesci o temporali su Prealpi lombarde e venete, sul Friuli e in forma più occasionale sulle zone pedemontane del Veneto, sull'Appennino tosco-emiliano e nel settore tra basso Abruzzo, Irpinia e Appennino lucano. Temperature in aumento al Nord e sul medio Adriatico con punte di 33-34 gradi. Sulla Val Padana centro-orientale rischio di clima afoso, lievi cali al Sud e nelle isole. Possibile venti di Foehn in rinforzo sulle Alpi occidentali e nelle zone pedemontane del Nordovest. Maestrale nel Salento, in Sardegna e nel Canale di Sicilia.

Nel fine settimana arriverà aria più fresca da Nord/Nord-est con tendenza a un calo delle temperature e quindi a una attenuazione del caldo, che sarà più evidente sul versante adriatico. Sarà un caldo estivo, ma senza gli eccessi di questi giorni. Venti settentrionali saranno in intensificazione soprattutto domenica. Sabato sarà possibile qualche episodio di instabilità principalmente sul settore appenninico tra Abruzzo e Basilicata, mentre la domenica si profila più stabile e soleggiata. Per l'inizio della settimana prevarrà il bel tempo con temperature di nuovo in aumento.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cadaveri di tre alpinisti segnalati sul Monte Bianco

Cadaveri di tre alpinisti segnalati sul Monte Bianco

Non  si esclude che possa trattarsi di un incidente avvenuto in tempi  non recenti

Continuano le indagini sullo scandalo alimentare delle uova contaminate con l'insetticida Fipronil

Uova contaminate, migliaia sequestrate ad Ancona e Viterbo

Si aggiungono a quelli già comunicati dal Ministero della Salute

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

Ischia, Ciro il piccolo eroe: aiuta i soccorritori a salvare i fratellini

L'intera famiglia è stata salvata dalle macerie. "Un vero e proprio miracolo", commenta la direttrice sanitaria dell'Asl Napoli 2