Mercoledì 28 Settembre 2016 - 17:45

'Photobombing' per Tom Hanks a Central Park NY: selfie con sposi

L'attore si è unito a loro con un semplice saluto: "Ciao, sono Tom Hanks"

'Photobombing' per Tom Hanks a Central Park NY: selfie con sposi

Sorpresa per due giovani sposi che ieri, mentre posavano per il servizio fotografico del proprio matrimonio al Central Park di New York, sono stati raggiunti dall'attore americano Tom Hanks che si è scattato un selfie con loro per poi postarlo sul suo profilo Instagram. Hanks stava facendo jogging nel parco più famoso della città, quando, vedendo Elizabeth e Ryan impegnati nel servizio fotografico, si è unito a loro con un semplice saluto: "Ciao, sono Tom Hanks".

 

 

Elizabeth and Ryan! Congrats and blessings! Hanx.

Una foto pubblicata da Tom Hanks (@tomhanks) in data:

 

"Sono un sacerdote", ha poi scherzato l'attore, offrendosi di intervenire e annullare le nozze se lo sposo avesse fatto un passo indietro. "Ryan, sei un uomo fortunato. Elizabeth, hai fatto una buona cosa per te," ha poi aggiunto Hanks tornando serio, congratulandosi con gli sposi prima di riprendere la sua corsa.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Messico, sparatoria a un festival techno. Farnesina: Tra i morti anche un italiano

Messico, sparatoria a un festival techno. Farnesina: Tra i morti anche un italiano

Si tratterebbe di Daniel Pessina, di origini milanesi. Almeno cinque le vittime

Spari in discoteca a Playa del Carmen: un italiano fra i 5 morti

Messico, sparatoria in una discoteca a Playa del Carmen: un italiano fra i 5 morti

L'agguato è avvenuto al Blue Parrot, uno dei locali dove si stava svolgendo il festival di musica elettronica Bpm

Trump: Abrogherò l'Obamacare, ci sarà l'assicurazione per tutti

Trump: Abrogherò l'Obamacare, ci sarà l'assicurazione per tutti

Il tycoon promette di sostituire la riforma sanitaria

Samsung nega suo coinvolgimento nello scandalo corruzione

Samsung nega suo coinvolgimento nello scandalo corruzione

Chiesto l'arresto per il vicepresidente del colosso sudcoreano