Giovedì 02 Novembre 2017 - 12:45

Per Ghoulam rottura del crociato: altra tegola per il Napoli

Il terzino si era infortunato ieri durante la partita con il Manchester City. Domani sarà operato

Le sensazioni non erano positive e questa mattina gli esami hanno dato la conferma: per Faouzi Ghoulam, infortunatosi ieri nel corso della partita con il Manchester City, è rottura del legamento crociato del ginocchio destro. Un'altra tegola per il Napoli di Maurizio Sarri, costretto a perdere ancora una pedina importante del suo scacchiere dopo il forfait di Arek Milik. Primi messaggi di incoraggiamento dal mondo del calcio, con l'Inter che poco fa su Twitter ha scritto il seguente messaggio: "Forza Ghoulam, sei un campione e tornerai più forte di prima". Il terzino algerino sarà operato domani nella clinica Villa Stuart dal professor Mariani, per poi iniziare il suo percorso riabilitativo con la speranza di recuperare la condizione almeno per il finale di stagione degli azzurri.

La notizia, iniziata a circolare verso mezzogiorno, è stata confermata in una nota anche dal club partenopeo. "Faouzi Ghoulam stamattina è stato visitato dal Professor Mariani a Villa Stuart. Il difensore azzurro si è sottoposto ad esami strumentali che hanno evidenziato la rottura totale del legamento crociato anteriore destro - si legge nel comunicato - Ghoulam verrà operato domattina".

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Albiol carica il Napoli: "Pronti per la nuova stagione, Ancelotti un vincente"

E su Fabian Ruiz: "Con lui la squadra guadagnerà tantissimo"

Genoa vs Spal

Il Napoli piazza un tris di acquisti: ecco Fabian Ruiz, Meret e Karnezis

Ora si lavorerà sul fronte cessione, per sfoltire l'organico e dare ad Ancelotti una rosa compatta e non eccessivamente lunga

Betis vs. Levante

Napoli, arriva Fabian Ruiz: depositata la clausola di 30 milioni al Betis

Lo spagnolo classe '96 ha appena firmato un contratto con gli azzurri fino al 30 giugno 2023

FILES-FBL-ITA-COACH-ANCELOTTI

Ancelotti vuole Benzema, Vidal e Boateng a Napoli

Tre 'top player' per fare un salto di qualità