Lunedì 19 Giugno 2017 - 13:45

Ergastolo per Pellicanò: fece esplodere casa e uccise 3 persone

Il pubblicitario 52enne ritenuto responsabile dell'omicidio plurimo avvenuto in via Brioschi a Milano

Pellicanò condannato all'ergastolo: fece esplodere palazzina, uccise compagna e vicini

Il gup di Milano Chiara Valori ha condannato all'ergastolo Giuseppe Pellicanò, il pubblicitario 52enne che nel giugno del 2016 ha fatto esplodere l'appartamento dove abitava in via Brioschi a Milano, uccidendo la ex compagna Micaela Masella e i vicini Riccardo Maglianesi e Chiara Magnamassa.

LA FAMIGLIA DI MICAELA: SENTENZA NON CI RESTITUISCE NOSTRA FIGLIA. "Siamo soddisfatti della sentenza, ma se  i giudici avessero dato" Pellicanó una sentenza più lieve "avrebbe significato che non era tanto responsabile e questo in un certo senso mi avrebbe sollevato un po', anche se mia figlia non c'è più". La condanna all'ergastolo, invece, "vuol dire che lui ha fatto tutto questo volendolo fare". Questo è il commento a caldo di Roberta Bestetti Masella, la mamma di Micaela. "Purtroppo - ha aggiunto il padre, Aldo Masella - è una sentenza che non ci restituisce Micaela".

Il giudice ha anche dichiarato decaduta la patria potestà di Pellicanó nei confronti delle due figlie, che nell'esplosione sono rimaste gravemente ustionate. Le bimbe, dopo l'arresto del padre, sono affidate ai nonni. "Quando saranno più grandi le bambine decideranno loro quello che vorranno fare con il loro padre - hanno aggiunto i nonni - adesso sono piccole, devono solo giocare, crescere e diventare delle brave ragazze come già sono". La sorella della vittima, Alessia, ha ricordato infine che le istituzioni devono "aiutare le famiglie che sono protagoniste di delitti come questo" e aiutare "i bambini che rimangono soli, senza ne mamma né papà, che sono tanti, ogni giorno di più, e cominciano a essere un esercito".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Cielo tra sole e nuvole, poi arrivano i temporali: il meteo del 22 e 23 luglio

Per i meteorologi del Centro Epson Meteo, tempo instabile da nord a sud. Settimana con caldo nella norma

Brescia, proseguono le ricerche della dodicenne dispersa nel bosco

Brescia, 12enne scomparsa, ricerche a vuoto: è corsa contro il tempo

Giovedì era in gita nell'altopiano di Cariadeghe con altri ragazzi quando si sono perse le sue tracce

Operazione 'Gramigna' dei Carabinieri.Scacco al clan Casamonica

'Ndrangheta, agguato nel Reggino: ucciso un uomo, ferito grave bambino

I killer hanno aperto il fuoco in un terreno di proprietà del 39enne, pregiudicato e ritenuto appartenente all'omonima cosca. Grave il bimbo di 10 anni che era con lui

Milano, cadavere sepolto sotto il pavimento: killer confessa 6 anni dopo

Dal 20 luglio 2012 non si avevano più notizie di Antonio Deiana, ucciso dal proprietario di casa per droga. Una morte simile era spettata al fratello della vittima, assassinato e trovato anni dopo in buca