Mercoledì 10 Maggio 2017 - 09:30

Milano, picchiati perché gay fuori dalla discoteca: 8 arresti

Ritenuti responsabili di lesioni personali gravissime e rapina

Peccati perché gay fuori dalla discoteca a Milano: 8 arresti

I carabinieri del comando provinciale di Milano hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip del tribunale ordinario e da quello dei minorenni nei confronti di otto italiani, di cui due 15enni, quattro 17enni e due 19enni, ritenuti responsabili di lesioni personali gravissime e rapina. Si tratta dei presunti responsabili della violenta aggressione avvenuta nella notte del 22 gennaio scorso fuori da una discoteca in via Montemartini, zona Porto di Mare, ai danni di due ragazzi di 20 e 25 anni. In una nota i carabinieri spiegano: "Il gruppo di giovanissimi, spinti anche da motivazioni omofobe, avevano dapprima ingiuriato e poi colpito i due amici, causando loro lesioni guaribili dai 30 ai 40 giorni, rapinando il più piccolo delle vittime di smartphone e portafogli".

Gli arresti, tutti eseguiti nel quartiere Corvetto, giungono a coronamento di una complessa attività d'indagine coordinata dalla procura della Repubblica e condotta dai Carabinieri di Porta Romana e Vittoria, con il contributo dei colleghi del Nucleo informativo di Milano. Ulteriori dettagli saranno divulgati nel corso del consueto incontro con la stampa delle 12 in sala stampa del comando provinciale di via della Moscova 21.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, auto in un canale: un morto e tre dispersi

Milano, auto nel canale dopo gita sull'Adda: 3 morti, bimbo disperso

E' successo a a Truccazzano, vittima un cinquantenne dell'Ecuador. Non si trova anche un bimbo

Barcellona, tra le vittime Bruno Gullotta di Legnano: aveva 35 anni

Barcellona, Bruno Gulotta aveva 35 anni: travolto davanti ai bimbi

Era in vacanza con la famiglia ed era responsabile del marketing e delle vendite di Tom's Hardware Italia

Ubriaco e al cellulare tampona e uccide giovane: arrestato

Ubriaco e al cellulare tampona e uccide giovane: arrestato VIDEO

La patente gli era già stata ritirata per guida in stato di ebbrezza. La pm ha chiesto la custodia cautelare in carcere

Incendio Ditta smaltimento rifiuti

Pompiere piromane appiccava roghi per intervenire per primo

Dopo il caso a Ragusa, un nuovo arresto a Pavia per incendio doloso e truffa aggravata. Accertamenti ancora in corso