Venerdì 10 Marzo 2017 - 10:15

Renzi al Lingotto: Non vedo complotti, pago perché senza padrini

Al via oggi la convention dove l'ex premier riunisce la sua mozione

Matteo Renzi

"Vorrei partire da quel che succede nel mondo - da Trump, per dire - per arrivare alla Le Pen ed al nostro Paese. L'interrogativo resta lo stesso: il ruolo e la politica di una grande forza di centrosinistra di fronte ai populismi dilaganti. Non esistono risposte semplici: nei tre anni di governo, però, qualcuna abbiamo provato a darla". Così in una intervista al quotidiano 'La Stampa' l'ex premier, Matteo Renzi, riferendosi alla convention del Lingotto a Torino.

"Vorrei fosse chiara una cosa: noi abbiamo peccato di poco riformismo, non di troppo riformismo. Dagli 80 euro in poi, abbiamo fatto tante cose delle quali andare orgogliosi. Poi è arrivata la botta del referendum, della quale mi prendo tutta la responsabilità", aggiunge.

"Però - prosegue Renzi - le dico una cosa: gli effetti negativi del No li misureremo nel corso di anni. Vediamo divisioni, nuovi partitini, ritorni al proporzionale... E potrebbe essere soltanto l'inizio".

NO AI COMPLOTTI. "La mia forza e la mia debolezza sono state lo star fuori da certi ambienti della Roma politico-burocratica: vogliono farmela pagare per i padrini che non ho e non ho mai avuto". L'ex premier ha sottolineato: "Mi viene da ridere -e poi da arrabbiarmi- quando mi accusano di aver messo su un sistema di potere. Ridicolo. Quattro o cinque toscani quarantenni o giù di lì: questo -si chiede l'ex premier- sarebbe il mio sistema di potere? Non male come accusa: soprattutto in un Paese che ha vissuto per vent'anni il clamoroso conflitto d'interessi di Berlusconi e galleggia tutt'oggi su intrecci tra banche ed editoria, credito e politica capaci di fare il bello e il cattivo tempo".

"Noi del Giglio magico siamo fuori dai consolidati blocchi di potere. Capisco che possa non piacere, ma dovranno farci l'abitudine". Renzi aggiunge: "io non vedo complotti, non ci credo: né a quelli dei magistrati né a quelli dei miei avversari politici".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bormio, il comizio di Matteo Salvini

Ius soli, Lega contro Papa: Lo faccia in Vaticano

Il centrodestra, senza entrare nel merito, prende le distanze dalla legge, mentre la Lega è durissima

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi