Martedì 21 Febbraio 2017 - 20:30

Pd, Orlando agli scissionisti: Sbagliato modo di fare minoranza

"Chi sceglierei tra Emiliano e Renzi per la segreteria? Molti non si identificano in nessuno dei due"

Pd, Orlando critica scissionisti: Hanno sbagliato modo di fare minoranza

"Gli scissionisti hanno sbagliato completamente il modo in cui si interpreta il ruolo della minoranza nel Partito democratico". Ne è convinto il ministro della Giustizia Andrea Orlando, che, durante la registrazione della puntata di Porta a Porta che andrà in onda questa sera su Rai1, dice la sua sul terremoto politico che sta travolgendo il partito.

"Ho messo in campo la mia proposta di candidarmi per evitare la scissione. Adesso in parte questo problema lo abbiamo ridotto, molto in parte, perché Emiliano ha deciso di non andarsene. Dopo di che dobbiamo discutere delle piattaforme da mettere in campo", afferma il ministro. 

E alla domanda su chi voterebbe segretario tra Emiliano e Renzi, Orlando risponde: "In molti non si identificano né in un profilo né nell'altro, vedremo".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Montecitorio. Manifestazione del Movimento 5 stelle contro il Rosatellum

Decreto Dignità, Fico: "Credo a Di Maio". E la 'manina' diventa un'ossessione

Per il ministro "il numero della relazione una questione da chiarire ancora"

Funerali di Carlo Vanzina alla Basilica di Santa Maria degli Angeli

Vigilanza Rai, Berlusconi vuole Barachini. Per Consulta accordo su Antonini

La candidatura potrebbe essere apprezzata anche dal Movimento 5 Stelle

TOPSHOT-ITALY-EUROPE-POLITICS-MIGRANTS

Sbarcati a Pozzallo i 450 migranti. Sì da Spagna e Portogallo. Salvini: "Successo politico". Ue: "Italia ha ragione su cooperazione"

Oltre Germania, Francia e Malta anche i due paesi iberici e l'Irlanda prenderanno una quota di persone. Governo: "Per la prima volta sono sbarcati in Europa"

SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, Open Arms al largo della Libia. Salvini: "In Italia non ci arrivano"

Un altro tira e molla tra l'Italia e una Ong, dopo la vicenda Lifeline di fine giugno