Venerdì 03 Marzo 2017 - 10:45

Pd, Orfini: Ipotesi slittamento del congresso non esiste

Dello stesso parere il candidato alla segreteria e ministro della Giustizia Orlando

Pd, Orfini: Ipotesi slittamento congresso non esiste

L'ipotesi di far slittare il congresso e le primarie del Pd "non esiste". A dirlo senza mezzi termini è il presidente e reggente dem Matteo Orfini, contattato da LaPresse. Dello stesso parere il candidato alla segreteria Pd e ministro della Giustizia Andrea Orlando, che, intervenendo a RepTv, dice: "Mi sembra difficile ipotizzare un rinvio delle primarie". Orlando ribadisce poi di non aver "alcun interesse a speculare" sulle vicende di questi giorni e afferma di voler proporre "che le primarie siano disciplinate per legge. Andrebbe fatto un albo degli elettori". 

"C'è un problema di come non è stato costruito il partito", prosegue il Guardasigilli. "In molte realtà il nostro partito è diventato un votificio. Davvero la rottamazione ha cambiato una classe dirigente in giro per il Paese? Se leggiamo le cronache di questi giorni direi di no".  

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

TOPSHOT-ITALY-EUROPE-POLITICS-MIGRANTS

Sbarcati a Pozzallo i 450 migranti. Sì da Spagna e Portogallo. Salvini: "Successo politico". Ue: "Italia ha ragione su cooperazione"

Oltre Germania, Francia e Malta anche i due paesi iberici e l'Irlanda prenderanno una quota di persone. Governo: "Per la prima volta sono sbarcati in Europa"

SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, Open Arms al largo della Libia. Salvini: "In Italia non ci arrivano"

Un altro tira e molla tra l'Italia e una Ong, dopo la vicenda Lifeline di fine giugno

Presentazione del XVI Rapporto annuale dell’INPS

Dl dignità, governo contro Boeri. Lui ribatte: "I dati non si fanno intimidire"

Il ministro del Lavoro si era scagliato contro le lobby che avrebbero modificato la relazione tecnica sul decreto

Luigi Di Maio ospite di "In Onda"

Decreto dignità, Di Maio: "Relazione modificata da lobby". Mef smentisce

Il ministro del Lavoro contro il numero apparso nella relazione tecnica al decreto