Lunedì 06 Marzo 2017 - 11:00

Pd, Emiliano: Siamo riusciti a fermare Renzi, era sparato verso elezioni

"Il partito è sulla luna rispetto alle cose che accadono nel Paese"

Pd, Emiliano: Siamo riusciti a fermare Renzi, era sparato verso elezioni

"Siamo riusciti a fermare Renzi, stava andando sparato verso le elezioni a giugno. Gentiloni deve essere grato a me, Speranza e Rossi: spero che loro due ritornino presto nel Pd". Così il presidente della Regione Puglia e candidato alla segreteria del Pd Michele Emiliano intervenendo ad Agorà, su RaiTre. "Se me ne vado dal Pd faccio a Renzi il più grande favore che possa capitargli. Io non me ne vado".

"Mi sono candidato perchè il Pd è sulla luna dal punto di vista delle cose che accadono nel Paese", ha aggiunto Emiliano. "Far saltare il congresso del Pd per l'inchiesta Consip? Non so se esiste il rischio ma è possibile che qualcuno pensi che sia giusto rinviarlo. Dire che il Pd non è in grado di fare il congresso corrisponderebbe a un ulteriore fallimento. Io non ci sto al rinvio e non mi faccio da parte", ha concluso Emiliano, dichiarandosi non coinvolto nello scandalo Consip.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, Open Arms al largo della Libia. Salvini: "In Italia non ci arrivano"

Un altro tira e molla tra l'Italia e una Ong, dopo la vicenda Lifeline di fine giugno

Presentazione del XVI Rapporto annuale dell’INPS

Dl dignità, governo contro Boeri. Lui ribatte: "I dati non si fanno intimidire"

Il ministro del Lavoro si era scagliato contro le lobby che avrebbero modificato la relazione tecnica sul decreto

Luigi Di Maio ospite di "In Onda"

Decreto dignità, Di Maio: "Relazione modificata da lobby". Mef smentisce

Il ministro del Lavoro contro il numero apparso nella relazione tecnica al decreto

Scontro sulla nuova segreteria Pd, Emiliano: "Restiamo fuori". Calenda: "Harakiri"

Il governatore pugliese: "Non entriamo senza garanzia di un profondo cambiamento di linea politica". L'ex ministro duro: "Siamo alla farsa"