Domenica 19 Febbraio 2017 - 16:30

Pd, indetto il congresso. Rossi, Emiliano e Speranza: Renzi sceglie strada scissione

L'ex premier: "No a ricatti e diktat". Il governatore della Toscana: "Tempi maturi per formare una nuova area"

Roma, Assemblea Nazionale del Partito Democratico

E' stato formalmente indetto il congresso Pd al termine dell'assemblea fiume, inziata questa mattina. "È formalmente indetto il congresso. Convocherò la direzione per martedi con all'odg la nomina della commissione per il congresso", ha detto il presidente Pd Matteo Orfini concludendo l'assemblea. "Con la fine dei lavori, questa assemblea si scioglie", ha aggiunto.

Nel frattempo Michele Emiliano, Enrico Rossi, Roberto Speranza rompono gli indugi e attaccano nuovamente Renzi: "Anche oggi nei nostri interventi in assemblea c'è stato un ennesimo generoso tentativo unitario. È purtroppo caduto nel nulla. Abbiamo atteso invano un'assunzione delle questioni politiche che erano state poste, non solo da noi, ma anche in altri interventi di esponenti della maggioranza del partito. La replica finale non è neanche stata fatta. È ormai chiaro che è Renzi ad aver scelto la strada della scissione assumendosi così una responsabilità gravissima". 

ASSEMBLEA LIVE:

16,46 EMILIANO: RIMANERE INSIEME E' A PORTATA DI MANO, FIDUCIA NEL SEGRETARIO. "Rimanere insieme è a portata di mano. È una questione legata a piccoli meccanismi, mi pare. Io sto provando nei limiti delle mie possibilità, a fare un passo indietro che consenta di uscire tutti di qui con l'orgoglio di appartenere a questo partito", ha detto Michele Emiliano intervenendo nel corso dell'assemblea del Pd dopo le parole di Renzi. "Questo può farlo - ha aggiunto - per struttura, per vocazione solo il segretario. Io ho fiducia in lui e nella sua capacità di guidare questa gente meravigliosa".

"Il segretario uscente è un candidato molto forte, non dovrebbe avere problema a che anche gli altri candidati presentino la loro proposta a tutti. Disinneschiamo il casus belli convocando una conferenza programmatica che tolga gli alibi a chi poi perderà il congresso. Vi consegno stasera, con la massima determinazione, la possibilità vera di togliere anche a me ogni alibi al processo di scissione", ha proseguito.

16,26 DAMIANO: QUELLO CHE RIMANE NON SARA' MONOCOLORE RENZIANO. "Non sono renziano e non intendo diventarlo. Ma la battaglia va condotta dentro il Pd. Spero che la scissione non ci sia, ma chi rimane non si iscrive a un monocolore di Renzi", ha detto Cesare Damiano intervenendo nel corso dell'assemblea

15,10 ROSSI: MATURI TEMPI PER NUOVA AREA. "È stato alzato un muro, sia nel metodo che nella forma. Per noi la strada è un'altra. Sono maturi i tempi per formare una nuova area". Lo ha detto Enrico Rossi a margine dell'assemblea Pd. 

15,10 DELRIO: SU CONGRESSO NON SI TORNA INDIETRO. "Io credo che il segretario abbia fatto molto bene a dare le dimissioni. Lo dico a Bersani: non è un cotto e mangiato per niente. Sull'apertura del congresso è impossibile tornare indietro". Lo ha detto il ministro dei Trasporti Graziano Delrio intervenendo a 'In mezz'ora', a margine dell'assemblea Pd.

15,07 BOCCIA: RENZI HA DIRITTO A RICANDIDARSI. "Anche se non lo rivoterei io difenderò sempre il sacrosanto diritto di Matteo (Renzi, ndr) di ricandidarsi a segretario del Pd". Così Francesco Boccia, della minoranza Pd, all'assemblea nazionale del partito.

15,02 ORLANDO: PARTITO DA RIFONDARE. "Serve rifondare un Pd perchè debole era la sua cultura alla nascita ma più debole è ora". Così il ministro Andrea Orlando all'assemblea nazionale del Pd. "Spesso i nostri circoli sono soltanto pedine su scacchiere per costruire filiere per qualcuno. Per questo ho chiesto una conferenza programmatica prima del congresso. Ricostruire un'altra idea di partito che non sia ispirato alla autoreferenzialità", aggiunge.

14,53 BERSANI: DIMETTERSI? UNA FORZATURA  "Noi abbiam detto: torniamo alla normalità, facciamo le cose da statuto. Chi ha forzato la mano non siamo noi. Dimettersi e fare una cosa cotta e mangiata è una forzarura". Lo ha detto Pier Luigi Bersani a 'In mezz'ora', a margine dell'assemblea Pd.

14,46 BERSANI: ASPETTIAMO REPLICHE RENZI. "Epifani non ha voluto usare la parola scissione, ha detto 'altre scelte'. Rischiamo di perdere l'ultima occasione perché ci sia una correzione di rotta. Aspettiamo la replica di Renzi. Io ci spero". Lo ha detto Pier Luigi Bersani a 'In mezz'ora', a margine dell'assemblea Pd.

14,14 MINORANZA NON VOTERA' RELAZIONE DI RENZI. La minoranza del Pd, secondo quanto si apprende, lascerà alla spicciolata l'assemblea nazionale e comunque non voterà la direzione del segretario Matteo Renzi.

14,13 ORFINI ANNUNCIA: CI SARA' CONGRESSO. "Sono scaduti i termini per la presentazione delle firme per la candidatura. Quindi evidentemente non eleggeremo un nuovo segretario in questa assemblea e convocheremo una direzione per nominare la commissione per il congresso". Lo ha detto il presidente Pd Matteo Orfini intervenendo in assemblea.

13,58 FRANCESCHINI: SCELTE DI FONDO GIA' FATTE. "In situazioni come queste quando sembra che le scelte di fondo siano già state compiute il rischio è scadere nella retorica. Sottoscrivo parola per parola quello che ha detto Walter Veltroni". Così il ministro Dario Franceschini prendendo la parola in assemblea

13,49 GIACHETTI: VOGLIONO PARTITO DI TUTTI TRANNE CHE DI RENZI. "La sensazione che si ha è che il punto di mediazione è che questo sia il partito di tutti tranne che di uno. Tranne che di Matteo Renzi. Ma andiamolo a vedere se il nostro popolo pensa se questa sia la soluzione del problema".  Lo ha detto Roberto Giachetti intervenendo nel corso dell'assemblea.

13,27 VELTRONI, APPELLO A MINORANZA: NON SE NE VADA. "Faccio un appello" alla minoranza "perché non si separi la strada di tanti compagne e compagni, di tanti amici, dalla strada di tutti noi. Delle loro idee, del loro punto di vista il Pd ha bisogno". Lo ha detto Gianni Cuperlo, intervenendo nel corso dell'assemblea del Pd dopo le parole di Matteo Renzi.

12,42 FASSINO: SARA' CONGRESSO VERO. "Penso che ci siano tutte le condizioni perché si faccia un congresso vero. Non esistono i congressi finti o i congressi di figurine. Non è la temporaneità di un congresso che ne determina la qualità". Lo ha detto Piero Fassino, intervenendo nel corso dell'assemblea del Pd dopo le parole di Matteo Renzi. 

12,19 PLATEA RUMOREGGIA CONTRO EPIFANI. La platea dell'assemblea Pd rumoreggia quando Guglielmo Epifani paragona la fiducia sull'Italicum alla fiducia sulla legge truffa del '53. "Non siamo allo stadio, non si rumoreggia, non si fa il tifo, chiariamoci subito". Matteo Orfini deve intervenire per placare le proteste della platea dell'assemblea Pd durante l'intervento di Epifani.

12,11 RENZI: TUTTI SI SENTANO A CASA. "Tutti si sentano a casa nel Pd, liberi di discutere, di criticare, di litigare. Non abbiamo avuto una settimana 'pulita'" dalle polemiche, "una settimana netta, bianca". A coloro ci hanno criticato per tre anni non dico noi siamo nemici". Lo ha detto il segretario Pd Matteo Renzi.

12,06 RENZI : NON RINUNCIO A RICANDIDARMI. "Non potete chiedere a chi si dimette ora per chiedere il congresso di non candidarsi, perché questa non è una regola del gioco democratico". Lo ha detto il segretario Pd Matteo Renzi. "Non accetteremo mai e poi mai di dire a qualcuno 'tu non sei nella nostra comunità'. Avete il diritto di sconfiggerci, non quello di eliminarci", ha aggiunto.

12,01 RENZI: CONGRESSO SU GOVERNO ERRORE ALLUCINANTE. "Basta con le polemiche sul Governo. È impensabile che si trasformi il congresso in un congresso sul Governo. Sarebbe un errore allucinante per tutti. Appoggiamo il Governo e diamo a tutti una mano perché vada avanti". Lo ha detto il segretario Pd Matteo Renzi all'assemblea del partito.

11,51 RENZI: CONGRESSO ALTERNATIVA A CASALEGGIO E ARCORE. "Non possiamo immaginare che il Pd si basi su dei veti. Si può basare su dei voti, ma non sui veti". Lo ha detto il segretario Pd Matteo Renzi aprendo l'assemblea del partito. "Il congresso è l'alternativa al modello Casaleggio e al modello Arcore. Se non lo facciamo diventiamo come gli altri", ha aggiunto.

11,48 RENZI: NON CANTO BANDIERA ROSSA MA SONO DI SINISTRA. "Io non accetto che ci sia un copyright della parola sinistra. È molto di sinistra quello che ha fatto in questi anni Teresa Bellanova che non crogiolarsi nei simboli del passato. Anche se non canto bandiera rossa e non sventolo la bandiera socialista credo che il Pd abbia un futuro che non è quello che altri immaginano". Lo ha detto il segretario Pd Matteo Renzi all'assemblea del partito.

11,43 RENZI: STIAMO FACENDO REGALO A GRILLO.  "Stiamo facendo un regalo al M5S e a Beppe Grillo, mentre loro sono garantisti a giorni alterni e quando indagano loro aspettano il lavoro della magistratura, quando indagano gli altri dicono 'confessate'". Lo ha detto il segretario Pd Matteo Renzi aprendo l'assemblea del partito.

11,40 RENZI: PEGGIO DI SCISSIONE SOLO IL RICATTO. "Peggio della parola scissione c'è solo la parola ricatto. Basta bloccare il partito con i diktat". Lo ha detto il segretario Pd Matteo Renzi aprendo l'assemblea del partito.

11,28 RENZI: FERMIAMOCI,CI PRENDONO PER MATTI. "La prima parola è rispetto. È' la prima cosa che ci insegnano i nostri genitori. Richiama lo sguardo, il rispetto delle regole". Lo ha detto il segretario Pd Matteo Renzi aprendo l'assemblea del partito. "Credo che il Pd abbia buttato via il tempo -ha aggiunto - Fermiamoci. Fuori da qui ci stanno prendendo per matti".

11,24 RENZI FORMALIZZA LE DIMISSIONI. "Sono arrivate le dimissioni formali del segretario. Ora lo statuto prevede di verificare se c'è la possibilità di eleggere un nuovo segretario". Lo ha annunciato il presidente del Pd, Matteo Orfini.

11,10 L'ARRIVO DI RENZI. Il segretario del Pd Matteo Renzi è arrivato al Grand Hotel Parco dei Principi per l'assemblea nazionale del partito.

10,40 PITTELLA: RENZI LEALE CON GENTILONI. "Renzi ha voluto questo governo e lo sostiene lealmente. Il congresso va fatto il prima possibile, ma non dev'essere una conta". Così Gianni Pittella arrivando all'assemblea nazionale Pd.

10,39 EMILIANO: SENTIAMO COSA DICE RENZI. Michele Emiliano è arrivato all'assemblea nazionle del Pd a Roma. "Andiamo a sentire cosa dice il segretario e poi prendiamo la decisione necessaria", commenta il governatore della Puglia. Tra il presidente pugliese, Enrico Rossi e Roberto Speranza "c'è pieno accordo - ha aggiunto - Tra noi va tutto bene".  I tre, spiega Emiliano, non presenteranno nessun documento.

10,34 CUPERLO: BERSANI FACCIA DI TUTTO PER RESTARE. Mi auguro che fino all'ultimo istante utile si faccia ogni sforzo per non dividersi". Così Gianni Cuperlo, arrivando all'assemblea nazionale del Pd. Ai cronisti che gli chiedono cosa direbbe a Pier Luigi Bersani, il leader della minoranza responsabile risponde: "Gli direi di fare di tutto per restare qui". E a D'Alema? "Lo stesso", conclude Cuperlo.

10,09 RICHETTI: OGGI ALTRO PASSETTO PER UNITA'. È stato fatto tutto il possibile per evitare la scissione? "Facciamo un altro pezzettino questa mattina". Lo ha detto il deputato Pd Matteo Richetti arrivando all'assemblea nazionale del Pd. Ci sono i motivi per dividersi? Domandano i cronisti "domandatelo a chi se ne vuole andare", la risposta .

9,50 ROSSI: NON E' ULTIMA DOMENICA PD. È l'ultima domenica del Pd? "No, non esageriamo... Ce ne saranno anche altre di domeniche". Lo ha detto il governatore della Toscana è candidato alla segreteria dem Enrico Rossi arrivando all'assemblea nazionale del Pd.

9,30 GIOVANI PD: RESTIAMO UNITI. "Restiamo uniti". È quanto si legge nello striscione che i Giovani democratici del II municipio di Roma hanno portato davanti all'hotel Parco dei Principi dove tra alcuni minuti inizierà l'assemblea nazionale del Partito Democratico. "Noi speriamo che si possa restare uniti. Nessuno ci ascolta e quindi essere qui è l'unico strumento che abbiamo", spiega Thomas, del circolo Pd di piazza Verbano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Regeni, 4 settembre informativa governo su rapporti Italia-Egitto

Regeni, a settembre governo informerà su rapporti con Egitto

Sinistra Italiana attacca: "E' urgente, rinvio è inaccettabile"

Salvini al Palasport di Ponte di Legno per il tradizionale comizio di Ferragosto

Lega, Salvini a Ponte Legno e Bossi a Pontida 'separati in casa'

Salvini e Bossi: una distanza non solo logistica ma soprattutto politica: Salvini alle prossime elezioni nazionali potrebbe presentare una nuova Lega a vocazione nazionale

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Minniti: "Gestire flussi migratori. Vedo luce in fondo a tunnel"

Il resconto del ministro degli Interni a Ferragosto. E sulle Ong: "Rispettiamo chi non ha firmato il codice"

Assemblea nazionale di Confesercenti

Boldrini: Non lascio social, sarebbe una sconfitta

La presidente della Camera torna a commentare la decisione di procedere per vie legali nei confronti di chi la insulterà sui social network