Sabato 27 Febbraio 2016 - 10:00

Cuperlo: Scalati da destra, così il Pd muore

L'esponente della minoranza dem: Serve gettare ponti con la sinistra fuori da noi

Gianni Cuperlo

"Verdini occupa uno spazio. Il mio disaccordo nasce quando Renzi trasforma la maggioranza spuria di oggi nella strategia per il dopo. Così il Pd muore e nasce un'altra cosa". Lo dice in un'intervista a 'Repubblica' l'esponente della minoranza Pd Gianni Cuperlo, commentando gli scenari dopo il voto sulle unioni civili. E sull'ipotesi di un congresso: "Vedo candidature in rullaggio. Rispetto tutti anche se vorrei chiedere a Enrico (Rossi, ndr) perché si candida se pensa che finora sia andato tutto bene", aggiunge Cuperlo. "Siamo a un passaggio che può diventare drammatico per l'Europa. E non è tempo per fughe solitarie. Serve federare la sinistra nel Pd, gettare ponti con la sinistra fuori da noi. E scegliere assieme il leader per ridare orgoglio a tanti che si sentono orfani".

 

 

 

 

 

Sulla minoranza Pd: "Vedo parecchi che si dicono minoranza, ma non sempre li ho trovati dalla parte giusta". E ammette di vedere "i limiti di prima e dopo Renzi in un partito spesso scalato da pezzi della destra" e "il rischio di una nostra irrilevanza". E poi un ammonimento a Renzi: "Se trasforma il Pd in un monumento piazzato al centro e puntellato da destra non potrà guidare una sinistra che cambia segno a Bruxelles. Di più, se abbraccia quei compagni di strada le riforme che servono all'Italia non le farà perché avrà sempre un conto da saldare al Verdini di turno. Per cambiare questo paese devi ricostruire un centrosinistra largo e civico. Il premier rifletta prima di portare il suo partito in una terra che ci condannerebbe".
 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bankitalia, Renzi mattatore a Firenze: "Esprimere giudizio non è lesa maestà"

Bankitalia, Renzi mattatore a Firenze: "Esprimere giudizio non è lesa maestà"

Il segretario Pd alla festa del quotidiano 'Il Foglio': "Non possiamo arrivare al paradosso che qualcuno è intoccabile, inviolabile, ingiudicabile"

Senato, Paolo Gentiloni riferisce sul prossimo consiglio europeo del 19 e 20 Ottobre

Legge elettorale, 179 proposte di modifica e 160mila firme per cambiarla

La legge elettorale arriverà in aula martedì 24 ottobre

Il Presidente Gentiloni al Consiglio Europeo di Bruxelles

Bankitalia, Gentiloni: "Il governo deve agire nell'interesse del Paese"

Il presidente del Consiglio si dice tranquillo relativamente a "strani incroci populisti" che si possano creare in parlamento sulla vicenda

PD, parte il tour di Renzi in treno

Bankitalia, Renzi "Riconferma Visco non è sconfitta". Prodi: "Mozione improvvida"

Il segretario Pd insiste: "Il governo era d'accordo". Gentiloni: "Tutelerò autonomia"