Mercoledì 02 Marzo 2016 - 11:30

Pd, Bersani: Su voti Verdini presi in giro, serve chiarezza

"Non è vero che il voto di Ala era necessario e indispensabile per una buona legge sulle unioni civili"

Pierluigi Bersani ospite a Otto e Mezzo

"Io sono sempre più dentro il Pd, ma non intendo ascoltare argomenti che mi sembrano una presa in giro. Chiedo che si discuta sulla base di chiarezza. Non è vero che il voto di Verdini era necessario e indispensabile per una buona legge sulle unioni civili. Non è vero che c'era bisogno di Berlusconi quando si e' fatto il patto del Nazareno. Non è vero, nel caso di Verdini, che si tratta di una nuova formazione politica". Lo dice Pierluigi Bersani, ex segretario del Partito democratico, su Radio Cusano Campus, emittente dell'università Niccolò Cusano. "Questo è trasformismo particolare - ha aggiunto - e preoccupa perché evidentemente sposta l'asse del governo su posizioni che non sono, ai miei occhi, posizioni di un centrosinistra solido e combattivo".

"Se guardo il programma con cui questo governo governa, perché non dobbiamo dimenticarci che qui si governa col risultato del 2013, buono o meno buono che fosse, devo dire - ha sottolineato Bersani - che tra il programma di allora e le cose che si fanno oggi, solo alcune cose vengono riprese. Su politiche liberali e su politiche sociali io vedo qualche difficoltà. Come deve sentirsi uno che fece una norma per cui al primo ingresso in una assicurazione in un RC Auto un giovane non doveva essere penalizzato e ora vede che dentro a questa classe oggi si fanno dei limiti per cui un giovane non si capisce perché debba pagare più di un adulto? Per tacere dei farmaci e così via. Sono cose che sembrano piccole, ma che riguardano la vita comune della gente, dove vedo una eccessiva sudditanza rispetto a poteri forti che un centrosinistra combattivo dovrebbe prendere di punta".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Grillo chiude la prima giornata della festa nazionale del Movimeto 5 Stelle a Palermo

Assange loda Grillo: Con lui sbaragliate la stampa corrotta

Il giornalista sostiene il comico in collegamento con il raduno M5s a Palermo

Festa nazionale del Movimeto 5 Stelle a Palermo, secondo giorno

Raggi nei gazebo: assalto di attivisti e insulti alla stampa

La folla attacca i cronisti: "Venduti, servi della gleba"

Viriginia Raggia sul palco della festa nazionale del Movimeto 5 Stelle a Palermo

M5S, Grillo di nuovo leader. Raggi: Abbiamo preso Roma, ora puntiamo all'Italia

Attivisti insultano i giornalisti presenti al raduno. Assange loda il comico: "Con lui sbaragliate stampa corrotta"

Beppe Grillo sul palco della festa nazionale del Movimeto 5 Stelle a Palermo

Grillo scherza a Palermo: Urbanistica ideata da uno 'fatto' di crack

Ma sul Jobs act il comico torna serio: "E' una presa per il c..o"