Giovedì 03 Novembre 2016 - 12:15

Paura per Carroll: minacciato da rapinatori con la pistola

Il giocatore del West Ham raggiunto mentre tornava a casa

Paura per Carroll: minacciato da rapinatori con la pistola

Attimi di paura per Andy Carroll, attaccante del West Ham. Il giocatore è stato minacciato con una pistola mentre tornava a casa dopo l'allenamento mattutino. Come raccontato dalla stampa britannica Carroll si trovava al volante della sua Mercedes G-Wagon quando, ad un incrocio, si sono accostati alla sua macchina due motociclisti che lo hanno minacciato puntandogli una pistola. Il giocatore, temendo per la sua vita, ha accelerato per scappare e tornare al campo di allenamento della squadra, nella speranza di trovare aiuto nello staff di sicurezza. Secondo un testimone, nella fuga il suo veicolo ha colpito altri mezzi. Per sua fortuna, gli aggressori non sono riusciti a stargli dietro: Carroll è riuscito a raggiungere il centro del club, dove è apparso, secondo le fonti, "scosso e stordito". Qui, i dipendenti del club hanno allertato la polizia. "I sospetti si sono allontanati prima del nostro arrivo, non c'è stato alcun arresto", ha comunicato in serata Scotland Yard.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FIGC, Consiglio federale a Roma

Figc, tre candidati più Lotito. Al voto il 29. Rischio stallo

Il mondo del calcio fatica a rinnovarsi. In corsa Tommasi (Aic), Gravina (LegaPro) e Sibilia (Lnd) che è leggermente favorito. Cairo: "Non voterei Lotito"

Anche Sibilia in corsa per la Figc. Attesa per la decisione di Lotito

Il numero uno della Lega Dilettanti dopo l'investitura: "Io sono il nuovo, avanti fino in fondo per vincere"

GER, FC Bayern Muenchen vs SG Sonnenhof Grossaspach

Calciomercato, Inter accelera per Rafinha. Napoli, ecco Machach

Il centrocampista è più vicino ai nerazzurri, che propongono al Barcellona la formula del prestito con riscatto fissato a 20 milioni

Europa League - Zenit Saint Petersburg vs FK Vardar

Mancini e il sogno Mondiale: "Diventare ct azzurro sarebbe un onore, sogno vittoria"

In caso di nomina a tecnico azzurro, nessuna nostalgia del lavoro quotidiano, ha assicurato lo jesino