Mercoledì 09 Marzo 2016 - 12:30

Paul McCartney: George Martin è stato un secondo padre per me

"Ha guidato la carriera dei Beatles con abilità e buon umore tanto da diventare un vero amico per me e per la mia famiglia"

Paul McCartney in concerto a Saint-Denis

"Sono molto addolorato di apprendere la scomparsa di George Martin. Ho tantissimi meravigliosi ricordi di questo grande uomo che sarà con me per sempre. Era un vero gentiluomo e per me è stato come un secondo padre". Così Paul McCartney  ha ricordato in una dichiarazione il produttore musicale dei Beatles, George Martin, scomparso all'età di 90 anni. "Ha guidato la carriera dei Beatles con abilità e buon umore tanto da diventare un vero amico per me e per la mia famiglia - ha continuato McCartney -. Se qualcuno si è guadagnato il titolo di quinto Beatles, questo è George".

 "Dal giorno del primo contratto stipulato ai Beatles fino all'ultima volta che l'ho visto, è stata la persona più generosa, intelligente che io abbia mai avuto il piacere di conoscere", ha ricordato l'ex Beatle, Paul McCartney. "E' difficile scegliere un ricordo dei tempi trascorsi con George, ce ne sono davvero tanti, ma uno che mi viene in mente è quando gli ho portato la canzone 'Yesterday'. I ragazzi della band hanno suggerito di cantarla da solo accompagnato dalla mia chitarra", ha raccontato Paul. "Dopo averla sentita, George mi ha detto: 'Ho un'idea, registriamola con un quartetto di archi'. Subito ho ribattuto: 'Siamo una rock band e non credo sia una buona idea'". George aveva insistito di provare a registrarla con la promessa che se non avesse funzionato, sarebbero tornati alla versione originale.

 "Quando abbiamo registrato con il quartetto d'archi - ha aggiunto McCartney - è stato emozionante e la sua intuizione si è rivelata corretta".
"Questo è solo uno dei molti ricordi che ho di George - ha aggiunto il cantante - ha continuato poi ad aiutarmi con gli arrangiamenti di 'Eleanor Rigby', 'Live and let die' e molte altre mie canzoni".
"Il mondo ha perso un grande uomo che ha lasciato un segno indelebile nella mia anima ed nella storia della musica britannica", ha concluso Paul McCartney.
 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

I negramaro in concerto

I Negramaro tornano sul palco: ecco tutte le date del tour

La band è pronta a portare live negli stadi il nuovo albun, in uscita il 17 novembre

ramazzotti

Il ritorno di Ramazzotti: il 17 novembre esce 'Eros duets'

Conterrà 15 tra i suoi brani più famosi eseguiti con artisti internazionali e non

66mo Festival della Canzone Italiana, la serata finale

Da Elio a J-Ax, tutti cantano Cristina D'Avena: 16 big per il suo nuovo album

Per aiutarla a festeggiare i 35 anni di carriera, tantissimi big della musica italiana cantano con lei le sigle più famose dei cartoni animati

FILE PHOTO: Singer Tom Jones performs during his concert in Vina del Mar

Tom Jones confessa: "Anche io sono stato molestato"

Parlando del caso Weinstein il cantante ammette di aver subito abusi sessuali