Mercoledì 31 Maggio 2017 - 00:15

Partita del Cuore, serata di spettacolo e sport: raccolti 1,3 milioni

Nazionale Cantanti e Campioni per la Ricerca in campo allo Juventus Stadium

Partita del cuore - Nazionale Cantanti vs Campioni per la Ricerca

Torino, 30 mag. (LaPresse) - Uniti nello sport per fare del bene. Uno Juventus Stadium tutto esaurito ha accolto con calore la 26esima Partita del Cuore, come aveva già fatto in passato. 41.916 biglietti venduti per un incasso di 477.219 euro. In campo la Nazionale Cantanti contro i Campioni per la ricerca per una raccolta fondi in favore di Fondazione Telethon e Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus. La base di partenza è stata la partita, ma l'obiettivo di 2 milioni 500mila euro che gli organizzatori si sono prefissati ha tempo per essere raggiunto fino al 6 giugno, tramite SMS da 2 euro al 45540 e telefonate da 5 o 10 euro allo stesso numero. Per il momento la raccolta è arrivata a un milione 300mila euro.

Tra veterani della Nazionale Cantanti come Gianni Morandi, Paolo Belli e Enrico Ruggeri, giovani leve tra cui Moreno, Benji e Fede e Alessio Bernabei, spiccavano grandi nomi dello sport: Edgardo Davide, Sebastian Vettel, Pavel Nedved, Kimi Raikkonen e Alex Del Piero su tutti. Segno che questa raccolta fondi unisce con un filo invisibile i grandi nomi dello spettacolo, della musica e del calcio. Ma va ancora oltre, fino ad arrivare ai territori del sisma del centro Italia. Perchè a guidare la Nazionale Cantanti è Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice e allenatore di calcio, che ha spiegato la sua presenza: "Sono qui perché abbiamo ricevuto tanto e chi riceve vuole dare". E la sua presenza ha dato lo sprint giusto alla squadra, visto che Paolo Vallesi ha commentato: "La sua presenza è qualcosa di importante, ci ha detto delle parole commoventi e ci ha fatto scendere dal piedistallo sul quale ogni tanto siamo. Stasera siamo tutti uniti per una causa e non pensiamo ad altre cose più egoistiche".

Giocando allo Juventus Stadium ed essendo molti dei presenti di fede bianconera, inevitabile la presenza dello spettro della finale di Champions League che si disputerà sabato a Cardiff. E se c'è chi, come Paolo Belli, preferisce non commentare per scaramanzia, c'è chi come Neri Marcorè spera di svegliarsi il 4 giugno "sorridente" e chi come Del Piero si aspetta una partita equilibrata, ma con in mente un fioretto: "Se la Juve vince la Champions, obblighiamo Allegri ad andare in bicicletta da Cardiff a Torino...".

Scritto da 
  • Chiara Troiano
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Sky profits

Emmy 2018, "Game of Thrones" guida le nomination, ma Netflix batte Hbo

Con 112 candidature, la piattaforma di streaming supera per la prima volta la tv via cavo

Uscita di Niccolò Bettarini dall'Ospedale Niguarda di Milano

Simona Ventura: "Aggressione a Niccolò punto di svolta per una nuova vita"

La conduttrice tv su Instagram parla dell'aggressione al figlio colpito con 11 coltellate: "Dio gli ha messo una mano sulla testa. Riesco solo a dire grazie"

RAI: presentazione Palinsesti autunno 2018 omaggio a Fabrizio Frizzi

Rai, presentati i palinsesti a Roma. Gli studi Dear sulla Nomentana dedicati a Frizzi

In arrivo le tre mini-serie 'Lorenzo il magnifico', 'Il Nome della Rosa' e 'L'Amica geniale'. Confermato Baglioni a Sanremo. Omaggio al conduttore tv scomparso lo scorso marzo

Milano, la presentazione dei palinsesti Rai 2018/2019

Licia Colò: "Basta con le polemiche, felice di tornare in Rai"

Dal 24 settembre condurrà il nuovo programma 'Niagara - Quando la natura fa spettacolo' su Rai 2