Venerdì 03 Febbraio 2017 - 11:30

Aggredito militare al museo Louvre, Hollande: E' terrorismo

Isolato l'accesso al museo, chiusa al pubblico anche la fermata della metro

Parigi, uomo armato di machete aggredisce militare al Louvre

Un militare francese ha aperto il fuoco a Parigi contro un uomo armato di machete nei pressi del museo del Louvre. L'assalitore, un cittadino egiziano di 29 anni, si sarebbe precipitato contro i militari e la polizia di sicurezza che si trovavano nel centro commerciale del museo, il cosiddetto Carrousel du Louvre. L'uomo - che è stato raggiunto da cinque colpi - aveva in mano una valigia ma, stando ai primi accertamenti, non vi sarebbe esplosivo all'interno. Secondo quanto riferito da un portavoce della polizia, l'aggressore ha gridato 'Allah Akbar' e "proferito minacce" contro i soldati. 

HOLLANDE: TERRORISMO. L'attacco  ha "senza dubbio natura terroristica". È quanto ha detto il presidente francese, François Hollande, parlando al vertice Ue a Malta.Hollande ha elogiato l'intervento dei soldati, che hanno sparato ferendo l'assalitore: "questa operazione ha evitato un atto sulla cui natura terroristica non c'è nessun dubbio", ha detto, sottolineando comunque che spetta alla giustizia compiere le indagini necessarie. "La minaccia continua e dobbiamo affrontarla, ragion per cui abbiamo mobilitato così tanti mezzi e continueremo a farlo", ha aggiunto l'inquilino dell'Eliseo.
 

 Gli agenti intanto hanno isolato l'accesso al museo e per precauzione è stata chiusa al pubblico la fermata della metro parigina Palais Royal - Musée du Louvre sulla linea 7.  Le "250 persone che sono all'interno del Louvre", ha fatto sapere inoltre il ministero dell'Interno francese, sono state tenute al sicuro in alcune aree della struttura e saranno "evacuate a piccoli gruppi dopo le necessarie verifiche".

"Un fatto grave di sicurezza pubblica è in corso nel quartiere parigino del Louvre. Priorità all'intervento delle forze di sicurezza e di soccorso", ha scritto su Twitter il ministero, dando notizia dell'aggressione.

 

 

 

Loading the player...

Al momento l'assalitore ferito sta subendo un intervento ed è in prognosi riservata. L'identità dell'aggressore non è nota e al momento dell'attacco non aveva con sé i documenti. È stato trasportato d'urgenza all'ospedale Georges Pompidou di Parigi, controllato da un importante dispositivo di sicurezza. Tutti gli ingressi del centro medico sono custoditi dalle forze dell'ordine. Il soldato rimasto ferito nell'aggressione ha riportato ferite lievi alla testa provocate dal machete e si trova nell'ospedale militare di Percy, nella vicina località di Clamart.

Nel frattempo il ministro dell'Interno francese Bruno Le Roux, che era in viaggio, sta rientrando a Parigi in seguito all'attacco. Terrà un vertice di crisi sull'episodio e farà visita al militare ferito. Si tratta di un soldato del primo reggimento dei paracadutisti di stanza a Parigi, parte della cosiddetta 'Operazione sentinelle', per la sorveglianza dei punti sensibili della capitale. Brandet ha lodato le modalità di azione dei militari in un momento in cui "la minaccia terroristica è elevata" e in cui le forze di sicurezza "sono particolarmente vigili".

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Conferenza stampa sulla morte di Giulio Regeni

Regeni, bufera su governo dopo caso Nyt. Famiglia: Andremo al Cairo

Secondo Claudio Regeni e Paola Deffendi sarebbe sufficiente "un po' più di pressione sul governo egiziano" per fare chiarezza

Usa 2016, Donald Trump in campagna elettorale

Hope Hicks, nuova direttrice della comunicazione per Trump

Già nel 2016 era stata la portavoce della campagna elettorale di Donald Trump

AUT, Österreich bereitet Grenzkontrollen zu Italien vor

Migranti, Austria invierà 70 soldati al Brennero

I militari non verranno schierati, né saranno dispiegati carri armati: serviranno ad aiutare nei controlli

Nord Corea, Trump: Da Kim decisione saggia, alternativa era catastrofe

Corea, Trump: Decisione saggia di Kim, alternativa era catastrofe

Kim ha deciso di "osservare per un po'" il comportamento Usa prima di intraprendere la minacciata offensiva contro Guam