Mercoledì 14 Settembre 2016 - 21:30

Paralimpiadi, oro a Zanardi nella crono H5 di ciclismo

Pioggia di medaglie per l'Italia: ori per Vio, Podestà, Mazzone e Legnante. Bronzo Porcellato

Rio, Alex Zanardi è oro nella cronometro di ciclismo

Ennesima impresa di Alex Zanardi. L'atleta bolognese ha conquistato la medaglia d'oro alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro nella cronometro (categoria H5) di handbike, specialità di cui era campione in carica. L'ex pilota ha preceduto l'australiano Tripp e lo statunitense Sanchez. Per Zanardi si tratta del terzo oro alle Paralimpiadi.

"E' stato incredibile, durissimo gareggiare con questo caldo - ha dichiarato Zanardi a fine gara - in questo momento mi sento di dedicare questa medaglia a tante persone, da mia madre che mi ha messo al mondo, a mia moglie, a mio figlio. Ma una dedica speciale la voglio fare a Gianmarco Tamberi, perchè immagino cosa possa aver provato nel momento dell'infortunio". "Alla mia età la voglia di farcela non basta, serve una programmazione e tanto lavoro - ha aggiunto - Alla fine credo di essere andato anche oltre quello che avevo programmato".

Grande soddisfazione anche da parte del presidente del Cip Luca Pancalli. "Ormai non ci sono più aggettivi per definire uno come Alex - ha rivelato - Zanardi è l'esempio dell'Italia che vorremmo, che lotta, che si sacrifica, che non molla mai. Un atleta entrato nella leggenda sportiva, che, ne sono certo, continuerà ancora a farci sognare. Grazie ancora una volta, Alex, per le emozioni che ci hai regalato".

PIOGGIA DI MEDAGLIE. E quella di Zanardi non è l'unica medaglia azzurra: sono arrivati due ori dall'handbike anche per Vittorio Podestà, nella cronometro H3, e per Luca Mazzone, nell'H2. Sorride anche Francesca Porcellato, bronzo nella categoria H1-2-3. Il quarto oro di giornata proviene invece dall'tletica: Assunta Legnante si è messa al collo la medaglia del metallo più prezioso nel getto del peso, con la misura di 15,74. Dietro a lei, non vedente, le ipovedenti uzbeca Burkhanova (15.05 - World Record) e la messicana Valenzuela (13.05). Un altro oro, il quinto della giornata, è arrivato da Beatrice 'Bebe' Vio, vittoriosa nella finale di fioretto categoria B contro la cinese Zhou battuta per 15-7. 

RENZI: GRANDISSIMO ZANARDI. "Chi ha tenacia non deve temere per il proprio futuro. Vale per un ragazzo che ha appena vinto l'oro alle Paralimpiadi di Rio, si chiama Alex Zanardi: è un grandissimo, è il segno di un'Italia che ci crede che lotta e non si arrende". Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha espresso la propria soddisfazione, "Alex Zanardi, un uomo e un atleta di cui tutta l'Italia è orgogliosa", ha scritto il premier su Twitter.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nibali: Non potevo fare di più, crono ago della bilancia

Nibali: Non potevo fare di più, crono ago della bilancia

Su Dumoulin: "Ha dimostrato di meritare questo Giro d'Italia anche se non era semplice"

Giro, Quintana: Non sono al 100%, il podio è positivo

Giro, Quintana: Non sono al 100%, il podio è positivo

Il colombiano ha chiuso in seconda posizione la corsa rosa

Giro d'Italia, Tom Dumoulin vince l'edizione numero 100

Giro, Dumoulin vince l'edizione numero 100: battuto Quintana

Il ciclista del team Sunweb è arrivato secondo nell'ultima cronometro di 29, 3 km da Monza a Milano, vinta da Jos Van Emden (Lotto NL Jumbo)