Sabato 01 Aprile 2017 - 08:45

Paraguay, manifestanti assaltano e incendiano il Congresso

Nel mirino la riforma che apre la strada alla rielezione del presidente Horactio Cartes

Paraguay, monta la protesta: manifestanti assaltano e incendiano il Congresso

Diverse centinaia di manifestanti sono scesi in piazza ad Asuncion in Paraguay per protestare contro la riforma che apre la strada alla rielezione del presidente Horactio Cartes e hanno fatto irruzione all'interno del Congresso. I militanti hanno divelto alcune barriere metalliche che la polizia aveva messo a protezione dell'edificio e un incendio è stato appiccato all'interno del Congresso. Decine i feriti negli scontri, fra cui esponenti politici e agenti di polizia. Il ministro degli Interni Miguel Tadeo Rojas ha spiegato che le forze di polizia hanno reagito per disperdere la folla, utilizzando idranti e proiettili di  gomma. Il presidente del partito Liberale radicale autentico, Partido Liberal Radical Auténtico (Plrs), Efraín Alegre, ha anche detto che un ragazzo è morto negli scontri con la polizia avvenuti nei pressi della sede del partito. La costituzione varata in Paraguay nel 1992 dopo 35 anni di dittatura limita il mandato del presidente a un unico mandato di cinque anni ma il presidente Cartes, attualmente in carica, il cui mandato scade tra un anno, sta invece cercando di aggirare questa restrizione.

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Egitto, da Usa stop a 300mln in aiuti: pochi progressi in diritti umani

Usa, stop a 300mln in aiuti a Egitto: pochi progressi diritti umani

Frustrazione per una nuova legge che regola le organizzazioni non governative

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Pamela Anderson si schiera con cetacei: Chiudete Marineland ad Antibes

Si è fatta immortalare davanti a un manifesto del parco con un cartello dell'associazione animalista Peta

Barcellona, l'arrestato rivela: "Obiettivo era grande esplosione in Sagrada Familia"

Barcellona, l'arrestato: "Obiettivo era esplosione in Sagrada Familia"

Mohamed Houli Chemlal ha dichiarato davanti ai giudici che l'intenzione iniziale del gruppo era compiere un attentato di maggiori dimensioni

Ciampino, l'arrivo delle salme dei connazionali uccisi durante l'attentato di Barcellona

Barcellona, Francia: Non sapevamo di cellula. Salme vittime in Italia

I quattro terroristi arrestati in tribunale a Madrid. Filone d'indagine in Marocco