Mercoledì 02 Marzo 2016 - 11:45

Papa: Pensate ai profughi che sbarcano in Europa

"Dio, da padre non trascura mai le urla dei suoi figli oppressi", così il pontefice nei saluti ai pellegrini di lingua araba da Siria a Libano

Papa: Pensate ai profughi che sbarcano in Europa

I fedeli devono avere il "cuore aperto a Dio", "pensate ai tanti profughi che sbarcano in Europa e non sanno dove andare". Così Papa Francesco all'udienza generale del mercoledì, in cui ha proseguito il ciclo di catechesi sulla misericordia.

FIGLI OPPRESSI. "Dio, da padre, usa pazienza con il peccatore per condurlo al pentimento, ma non trascura mai le urla dei suoi figli oppressi", ha sottolineato il pontefice nei saluti ai pellegrini di lingua araba, "specialmente quelli provenienti dalla Siria e dal Libano", presenti a San Pietro per l'udienza generale. Il Signore, spiega il Papa "respinge i sacrifici di tori e agnelli macchiati di sangue e ingiustizie, ma accoglie i pentiti e le persone di buona volontà che si avvicinano a lui con mani pourificate e cuori che evitano il male".SOLDI SPORCHI. "Dio, dice il profeta Isaia - spiega il Pontefice -, non gradisce il sangue di tori e di agnelli, soprattutto se l'offerta è fatta con mani sporche del sangue dei fratelli. La Chiesa non ha bisogno di soldi sporchi. È invece necessario avvicinarsi a Dio con mani purificate, evitando il male e praticando il bene e la giustizia".

Loading the player...

IL PIU' CATTIVO. "Dio non ci rinnega mai, noi siamo il suo popolo. Il più cattivo dell'uomo, la più cattiva delle donne, i più cattivi dei piccoli, sono suoi figli. Questo è Dio, non ci rinnega mai, dice sempre 'Figlio, vieni'. Avere un padre così ci dà speranza e fiducia", ha detto il Papa. 

MEDICI NON STREGONI. Quando uno è ammalato va dal medico, quando pecca va dal Signore, ma se invece di andare dal medico va dallo 'stregone', non guarisce. Tante volte preferiamo andare per strade sbagliate cercando una giustizia, che invece ci viene regalata come dono dal Signore", ha precisato Papa Francesco nell'udienza generale del mercoledì. "Il Signore indica una strada che non è quella dei sacrifici rituali - aggiunge -, ma della giustizia".

"Il culto - spiega il Papa - non viene criticato perché inutile, ma perché, invece di esprimere la conversione, ricerca una propria giustizia, creando l'ingannevole convinzione che siano i sacrifici a salvare".

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Dopo 4 anni lavora 72,8% dei laureati, ma uno su due è precario

Dopo 4 anni lavora 72,8% dei laureati, ma uno su due è precario

Lo comunica l'Istat nel suo report 'I percorsi di studio e lavoro dei diplomati e dei laureati'

Napoli, scippatore perde cellulare: incastrato dai selfie

Napoli, scippatore perde cellulare: incastrato dai selfie

Dopo una vera e propria caccia all'uomo, il 35enne è stato arrestato

Turni, stipendi e mensa per i 'dipendenti': scoperta 'fabbrica' dello spaccio

Turni, stipendi e mensa per i 'dipendenti': scoperta 'fabbrica' dello spaccio

L'operazione condotta dai carabinieri della compagnia Roma Casilina ha portato a 12 arresti

Affari d'oro con la marijuana: sequestrati 7 quintali di droga

Affari d'oro con la marijuana: sequestrati 7 quintali di droga

Quattro gli arresti effettuati in provincia di Bari