Sabato 06 Maggio 2017 - 13:15

Papa: Hanno chiamato 'madre' una bomba, mi sono vergognato

Bergoglio torna sulla 'superbomba' sganciata sull'Afghanistan dagli Usa parlando ai ragazzi della Scuola della Pace

Papa: Lo sfruttamento sul lavoro è peccato mortale e distruzione

"Io mi sono vergognato quando ho sentito il nome di una bomba, la hanno chiamata 'la madre di tutte le bombe'. La mamma dà vita e questa dà morte, e noi diciamo mamma a quell'apparecchio". Così Papa Francesco parlando della 'Superbomba' sganciata sull'Afghanistan dagli Stati Uniti, parlando ai ragazzi della Scuola della Pace, che gremivano oggi l'Aula Nervi in Vaticano.
Rivolgendosi, stamattina, agli studenti che lo ascoltavano in aula Paolo VI in Vaticano, Bergoglio ha detto: "Questo non avviene solo nei paesi in via di sviluppo, ma anche in Europa, In Italia. In Italia si sfruttano le persone quando vengono pagate in nero, quando ti fanno il contratto da lavoro da settembre a maggio, senza continuità. Questo si chiama distruzione, questo è peccato mortale".

"Lo sfruttamento - ha ammonito il Papa - è un altro affare con il quale il mondo guadagna oggi: bambini operai che lavorano da 7, 8, 9 anni senza istruzione. Il traffico delle persone nel lavoro dove la gente viene pagata 2 lire per mezza giornata di lavoro".

Il Pontefice, incontrando in Vaticano del Coordinamento nazionale enti locali per la pace e i diritti umani, ha segnalato: "Stiamo vivendo la tragedia più grande dopo la seconda guerra mondiale". E ancora: "Esiste un terrorismo delle chiacchiere. Quello che è abituato a fare chiacchiere è un terrostista. La chiacchiera è come una bomba che esplode e uccide. Chi chiacchiera se ne va e la chiacchiera distrugge le persone. Piuttosto bisogna mordersi la lingua".

Allargando il campo, in un altro passaggio del suo intervento di fronte a settemila studenti, provenienti da ogni parte d'Italia e accompagnati dai loro insegnanti, Bergoglio ha sottolineato: "Bisogna rifare un patto educativo tra famiglia, scuola e Stato". In aula Paolo VI era presente anche il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli che alla fine ha scambiato poche parole con il Papa, salutandolo e abbracciandolo.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Cei. Apertura del Consiglio episcopale permanente.

La Cei: "Credevamo sepolti i discorsi sulla razza, no alla 'cultura della paura'"

Il presidente Bassetti: "E' immorale lanciare promesse che si sa di non riuscire a mantenere e speculare sulle paure della gente"

Continua il viaggio di Papa Francesco in Perù

Pedofilia, Papa su Barros nessuna esitazione: "Ma chiedo scusa alle vittime"

"Ho usato parole sbagliate e ho ferito chi ha subito abusi", ha spiegato il Pontefice

Roma, chiesto processo per riciclaggio per Fini e i Tulliani

Sono accusati di essere coinvolti nel giro di affari del 're delle slot' Francesco Corallo

Infortunio mortale sul lavoro all'azienda Elettrotecnica LG

Cassino, si è suicidato il padre accusato di abusi dalla figlia minorenne

Il corpo senza vita trovato impiccato in una chiesa in località Castello a Roccasecca. La denuncia della ragazzina arrivata attraverso un tema in classe