Venerdì 17 Febbraio 2017 - 15:30

Papa: Politica si è abbassata, mancanza lavoro porta terrorismo

Presente alla cerimonia la ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli

 Papa: La politica si è abbassata tanto, mancanza lavoro porta terrorismo

Il lavoro che non c'è, la politica che non fa appieno il proprio dovere, i fenomeni migratori, l'esclusione che porta a drammi quali i suicidi e il terrorismo. È un messaggio dal forte contenuto sociale quello di Papa Francesco, che in visita all'Università Roma Tre, per incontrare la comunità dell'ateneo, ha deciso di parlare a braccio rispondendo alle domande degli studenti.  "In un società dove la politica si è abbassata tanto, e sto parlando della società mondiale, non solo di qui, si perde il senso della convivenza sociale", ammonisce Bergoglio, facendo esplicito riferimento ai media, agli insulti sui giornali e ai dibattiti in tv dove ci si interrompe. "Dove non c'è il dialogo c'è violenza", sottolinea il Pontefice, invitando alla coesione. E si lascia anche andare a una battuta: "Dobbiamo sempre cercare l'unità. Non il giornale".

Ma il discorso è serio: "Quando c'è economia liquida c'è mancanza di lavoro, c'è disoccupazione", e ciò ha costi sociali altissimi, perché porta a suicidi, "provoca che uno si arruola in un esercito terroristico così trova un senso alla propria vita". Un problema soprattutto per i più giovani, come la platea di studenti che acclama il Papa. "Come si può pensare - rimarca Bergoglio - che i Paesi sviluppati abbiano una disoccupazione giovanile così forte?". E parlando di emergenze sociali, non è mancato un riferimento ai migranti. "Le migrazioni non sono un pericolo, sono una sfida per crescere", ma quella di Bergoglio "non è politica partitistica, dico le cose come le vedo. C'è la guerra, c'è la fame". E allora "ogni Paese deve vedere che possibilità ha di accogliere, ma tutti devono farlo", i migranti "sono uomini e donne come noi", "bisogna integrarli", e "fare uno scambio di culture", perché "questo toglie la paura".

Il discorso di Papa Francesco, applaudito a più riprese dai giovani dell'UniTre, che all'inizio dell'incontro hanno fatto a gara per stringergli la mano, rivolgergli la parola o fare un selfie con lui, ha ricevuto anche il plauso della ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, presente alla cerimonia. "Da Papa Francesco abbiamo ascoltato parole di grande profondità e forza morale", ha sottolineato, "con il suo intervento ci ha consegnato un messaggio centrato sul rispetto reciproco, sull'importanza del linguaggio che non deve mai divenire strumento di discriminazione o sopraffazione, sul valore dell'ascolto e del dialogo, sulla ricerca dell'unità nelle diversità. È stata una importante lezione di cultura politica e di etica nell'esercizio della responsabilità pubblica per le studentesse e gli studenti, per i docenti e le personalità presenti e per la politica tutta".

Scritto da 
  • Silvia Caprioglio
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nuvole, poi arriva il sole: il meteo del 22 e 23 gennaio

Le previsioni dell'Aeronautica militare

Torino, crollato un pezzo della scenografia della Turandot al Regio

Roma, preso in Spagna Pellegrinetti: latitante della Banda Magliana

Era ricercato d 15 anni. Condannato in via definitiva a 13 anni di carcere

Infortunio mortale sul lavoro all'azienda Elettrotecnica LG

Mafia, maxi blitz con 56 arresti. In manette anche un sindaco

Il pizzo veniva preteso dalle cooperative per la gestione degli immigrati richiedenti asilo

Nuova operazione Carabinieri palazzi Athena Zingonia

Mafia, parla nuovo pentito. Cinque arresti: c'è anche il figlio dell'autista di Riina

Per gli inquirenti è il nuovo "reggente" del mandamento di San Lorenzo ed è accusato di diverse estorsioni