Sabato 24 Settembre 2016 - 14:30

Papa a famiglie vittime Nizza: Amore per disarmare l'odio

Bergoglio ha voluto esprimere compassione e affetto ai familiari dell'attentato del 14 luglio scorso

Papa Francesco

Papa Francesco ha voluto appellarsi alla fraternità, come unico strumento per vincere l'odio. In un clima di compassione e affetto Bergoglio ha accolto in Aula Paolo VI i familiari delle vittime dell'attentato avvenuto lo scorso 14 luglio a Nizza, in cui hanno perso la vita tanti bambini. Circa mille le persone, compreso il sindaco della città della Costa Azzurra, Christian Estrosi, e il vescovo monsignor André Marceau, sono stati invitati all'incontro con il Papa. "Desidero condividere il vostro dolore, un dolore che si fa ancora più forte quando penso ai bambini, persino a intere famiglie, la cui vita è stata strappata all'improvviso e in modo così drammatico - dice il Pontefice - A ciascuno di voi assicuro la mia compassione, la mia vicinanza e la mia preghiera".
Poi Bergoglio ha lanciato l'appello sulla necessità di un dialogo sincero e fraterno tra le persone in particolare tra quanti confessano un Dio unico e misericordioso. "Quando la tentazione di rispondere all'odio con l'odio e alla violenza con la violenza è grande,  un'autentica conversione del cuore è necessaria". Francesco ha poi concluso con una preghiera affinché "si costruisca una società giusta, pacifica e fraterna".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Meteo, ondata di caldo a Milano: temperature oltre i 30 gradi.

Meteo: nord nuvoloso nel week end. Lunedì brutta giornata

Le temperature tendenzialmente in lieve calo. Inizio di settimana all'insegna dell'instabilità

Inaugurata una sala cinematografica provvisoria ad Amatrice

Terremoto nella notte ad Amatrice. Scossa del 4,2: nessun danno

Colpite le aree già disastrate l'anno scorso (24 agosto e 26 ottobre). Paura, ma nessun grave problema. Scossa (3,6) anche nel Nord-est

Bussolengo, è morto Blanco: era il leone bianco più vecchio d'Europa

In Africa esistono solo duecento esemplari di questa specie identificata solo nei primi anni del 1900

Sequestrati due impianti del petrolchimico di Siracusa

Sequestrati due impianti del petrolchimico di Siracusa

Riconosciuto dal gip un "significativo contributo al peggioramento della qualità dell'aria dovuto alle emissioni"