Lunedì 27 Novembre 2017 - 09:00

Papa in Myanmar e Bangladesh fino al 2 dicembre: il programma

Le tappe del viaggio del pontefice nel paese asiatico

Papa Francesco all'Udienza Generale del mercoledi' in Piazza San Pietro

Papa Francesco è giunto in Myanmar per il suo 21esimo viaggio apostolico all'estero. Primo atto della visita è stata l'accoglienza ufficiale all'aeroporto internazionale di Yangon.

Martedì dopo ci sarà un incontro privato con i leader religiosi del Paese, quindi una messa privata. Intorno alle 15.50, a Nay Pyi Taw, si svolgerà la cerimonia di benvenuto nel Palazzo Presidenziale. Francesco incontrerà le massime autorità dello Stato, tra cui la consigliera Aung San Suu Kyi, e rivolgerà poi nel pomeriggio un discorso alla società civile e al corpo diplomatico, quindi farà ritorno in aereo a Yangon.

La mattina di mercoledì 29 novembre, presiederà la messa nella Kyaikkasan Groun di Yangon, un grande parco. Nel pomeriggio sono previsti due incontri: il primo con il Consiglio supremo 'Sangha' dei monaci buddisti; il secondo con i vescovi del Paese, in un salone della Cattedrale di St. Mary's. Alla fine benedirà le prime pietre di 16 chiese, del seminario maggiore e della nunziatura. Al termine incontrerà i gesuiti del Paese, come di consueto.

Giovedì 30, riceverà in privato il capo dell'esercito, quindi celebrerà una messa con i giovani sempre nella cattedrale. Intorno alle 13 partirà per il Bangladesh. Qui, dopo la cerimonia di benvenuto all'aeroporto internazionale di Dacca, Francesco visiterà il National Martyr's Memorial di Savar e renderà omaggio al Padre della Nazione nel Bangabandhu Memorial Museum. Alle 18 locali è quindi previsto il discorso alle autorità, alla società civile e al corpo diplomatico.

La giornata di venerdì 1 dicembre avrà quattro momenti forti: la messa con l'ordinazione presbiteriale di 16 sacerdoti, la visita alla Cattedrale, l'incontro con i vescovi del Bangladesh e l'incontro interreligioso ed ecumenico per la pace, durante il quale incontrerà anche un gruppo di rifugiati dei Rohingya. Il 2 dicembre, ultimo giorno della visita, il Papa svolgerà una visita privata alla Casa Madre Teresa di Tejagon, incontrerà il clero e infine i giovani nel Notre Dame College di Dacca. La partenza da Dhaka è prevista per le 17 circa, l'arrivo a Roma alle 23.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Accordo di libero scambio Ue-Giappone. Tusk: "Messaggio contro protezionismo"

La storica intesa permetterà all'85% dei prodotti agroalimentari europei di entrare nel Paese senza dazi doganali

Tunisia.Rifugiati libici

Libia, 100 migranti chiusi in un tir: sei bimbi e due adulti morti soffocati

Le vittime, secondo quanto riportano le autorità libiche, sono morte a causa dei fumi della benzina

Thailandia, Musk attacca sub: "Pedofilo". Lui pronto a fare causa

Le accuse dell'ad di Tesla dopo che il sommozzatore ha bocciato la sua offerta di fornire un sottomarino in miniatura per estrarre i calciatori

SUMMIT G8 - IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI  BILL CLINTON STRINGE LA MANO A VLADIMIR PUTIN

Un leader russo, quattro presidenti Usa: Putin e i rapporti con Washington

Relazioni altalenanti nel bene e nel male, ma mai rapporti duraturi. Ecco i precedenti e la situazione attuale con Trump