Lunedì 27 Novembre 2017 - 09:00

Papa in Myanmar e Bangladesh fino al 2 dicembre: il programma

Le tappe del viaggio del pontefice nel paese asiatico

Papa Francesco all'Udienza Generale del mercoledi' in Piazza San Pietro

Papa Francesco è giunto in Myanmar per il suo 21esimo viaggio apostolico all'estero. Primo atto della visita è stata l'accoglienza ufficiale all'aeroporto internazionale di Yangon.

Martedì dopo ci sarà un incontro privato con i leader religiosi del Paese, quindi una messa privata. Intorno alle 15.50, a Nay Pyi Taw, si svolgerà la cerimonia di benvenuto nel Palazzo Presidenziale. Francesco incontrerà le massime autorità dello Stato, tra cui la consigliera Aung San Suu Kyi, e rivolgerà poi nel pomeriggio un discorso alla società civile e al corpo diplomatico, quindi farà ritorno in aereo a Yangon.

La mattina di mercoledì 29 novembre, presiederà la messa nella Kyaikkasan Groun di Yangon, un grande parco. Nel pomeriggio sono previsti due incontri: il primo con il Consiglio supremo 'Sangha' dei monaci buddisti; il secondo con i vescovi del Paese, in un salone della Cattedrale di St. Mary's. Alla fine benedirà le prime pietre di 16 chiese, del seminario maggiore e della nunziatura. Al termine incontrerà i gesuiti del Paese, come di consueto.

Giovedì 30, riceverà in privato il capo dell'esercito, quindi celebrerà una messa con i giovani sempre nella cattedrale. Intorno alle 13 partirà per il Bangladesh. Qui, dopo la cerimonia di benvenuto all'aeroporto internazionale di Dacca, Francesco visiterà il National Martyr's Memorial di Savar e renderà omaggio al Padre della Nazione nel Bangabandhu Memorial Museum. Alle 18 locali è quindi previsto il discorso alle autorità, alla società civile e al corpo diplomatico.

La giornata di venerdì 1 dicembre avrà quattro momenti forti: la messa con l'ordinazione presbiteriale di 16 sacerdoti, la visita alla Cattedrale, l'incontro con i vescovi del Bangladesh e l'incontro interreligioso ed ecumenico per la pace, durante il quale incontrerà anche un gruppo di rifugiati dei Rohingya. Il 2 dicembre, ultimo giorno della visita, il Papa svolgerà una visita privata alla Casa Madre Teresa di Tejagon, incontrerà il clero e infine i giovani nel Notre Dame College di Dacca. La partenza da Dhaka è prevista per le 17 circa, l'arrivo a Roma alle 23.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Gerusalemme: strappo all'Onu. Italia e 4 Paesi Ue contro Trump

Gerusalemme capitale. Veto Usa all'Onu su risoluzione contraria

Il documento bloccato dalla Casa Bianca (a favore gli altri 14 membri del Consiglio di Sicurezza) chiedeva di non alterare lo status della città santa

Treno passeggeri deraglia nello Stato di Washington. Lo sceriffo: "Morti e feriti"

Uno dei vagoni è caduto sull'autostrada sottostante atterrando sulle auto in transito. Ignote le cause dell'incidente

Regno Unito, allarme in base Usa: auto contro barriere, un arresto

La struttura a Mildenhall è stata posta in lockdown

Milano, presidio contro mamma licenziata da IKEA

Vantaggi fiscali illeciti a Ikea. L'Unione Europea indaga sull'Olanda

Due norme fiscali avrebbero favorito il colosso svedese dei mobili nei confronti della concorrenza. Ricavi spostati in Lussemburgo e Liechtenstein