Sabato 13 Febbraio 2016 - 08:45

Papa accolto in Messico dall'entusiasmo di migliaia di fedeli

Inizia la visita di Francesco nel Paese: oggi la messa nella cattedrale di Guadalupe

Papa Francesco Messico

Un abbraccio umano colorato e illuminato dagli schermi dei cellulari ha accolto e illuminato, per 19 chilometri dall'aeroporto di Città del Messico alla Nunziatura Apostolica, Papa Francesco al suo arrivo nel Paese, per una visita segnata da un fitto calendario e grandi aspettative.

Come in passato con Giovanni Paolo II, che è stato in Messico cinque volte cinque volte, e in misura minore con Benedetto XVI, che ha visitato il Paese solo una volta, i messicani hanno dato un caloroso benvenuto al Papa giunto da Roma dopo la breve ma storica scala di poche ore a Cuba.

Dopo aver tenuto con il Patriarca ortodosso russo Kirill all'Avana la prima riunione dei capi delle due chiese dopo lo scisma del 1054, Francisco è arrivato intorno alle 19.17 ora locale al Mexico City International su un volo Alitalia.

Riflettendo l'impazienza del governo messicano di ricevere il Papa, il presidente Enrique Peña Nieto aveva annunciato due ore prima dell'atterraggio che l'aereo già sorvolava il suolo messicano.

Quando alla fine è atterrato, una banda di mariachi ha suonato 'Cielito Lindo', mentre sotto l'aereo è stato posizionato un tappeto rosso dove il Papa era atteso da Peña Nieto e sua moglie Angelica Rivera.

 

Il santo padre, una volta scese le scale, ha salutato e stretto la mano al presidente, mentre quattro bambini vestiti in costumi tipici e provenienti dagli stati di Oaxaca, Puebla, Veracruz  e Jalisco gli hanno consegnato una scatola con terreno dei 32 stati del Messico per la benedizione.
Poi, diversi artisti messicani i, tra cui Cristian Castro, Lucero e Pedro Fernandez e l'argentino naturalizzato messicano Diego Verdaguer, hanno  eseguito la canzone 'Luce', che fa parte di un disco a scopo benefico.
Il Papa ha rotto il protocollo quando si è avvicinato alle transenne  installate vicino alla pista, gremita di autorità, fedeli e giornalisti, ha baciato un bambino malato e ha indossato  un cappello da cowboy che gli ha prestato uno dei musicisti.
Francisco Peña Nieto e Rivera hanno avuto un incontro privato in aeroporto e poi Francisco ha preso la papamobile per andare alla Nunziatura Apostolica, dove è arrivato alle 20.55 ora locale.
 

 I fedeli radunatisi intorno all'edificio lo hanno accolto cantando "amico Francesco, la gente è con te". Un'ora dopo il suo arrivo alla nunziatura, il papa è uscito e ha esortato i presenti a imparare ad amare non solo quelli che ci amano, ma anche quelli che ci fanno del male.
Egli ha anche stretto la mano a un gruppo di persone vicino al cancello principale, si è avvicinato una donna che era in una sedia a rotelle , ha pregato con lei e ha offerto la sua benedizione. Infine, ha invitato i presenti di andare a dormire e ha promesso di incontrarli ancora il giorno successivo.
La strada per la Nunziatura era stata delimitata da una sorta di recinto formato da telefoni cellulari di migliaia di messicani in strada per accoglierlo.
L'unico tentativo di incidente si è avuto quando una persona è entrata nel vialetto e si è avvicinata al veicolo, ma la sicurezza del Papa impedito avvicinato per salutarlo.

Il Messico è il sesto paese dell'America Latina visitato da Francesco durante il suo Pontificato.
Il programma della visita inizia oggi con una cerimonia ufficiale presso il Palazzo Presidenziale, dove sarà accolto da Peña Nieto con onori di Capo dello Stato e dove terrà il suo primo discorso.
In seguito si incontrerà con i vescovi messicani nella cattedrale metropolitana di Città del Messico e presiederà una messa vespertina nella Basilica di Guadalupe, patrona del paese.
Domani è in programma la visita a Ecatapec, comune popoloso nel vicino stato del Messico, dove si prevede una delle più alte concentrazioni di fedeli.

Lunedi si recherà nello stato meridionale del Chiapas per visitare Tuxtla Gutierrez e San Cristobal de las Casas. Martedì si recherà a Morelia, capitale dello stato occidentale di Michoacan, per celebrare una Messa per i religiosi e partecipare alla riunione regolare con i giovani. Infine, il mercoledì si recherà a Ciudad Juarez, nello stato settentrionale di Chihuahua, dove incontrerà con i detenuti di un carcere, il mondo del lavoro e terrà un ultima messa vicino al confine con gli Stati Uniti, prima di tornare a Roma.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

IL PRELIEVO AL BANCOMAT

La crisi spaventa: il denaro non circola, 38 miliardi di riserve in più

I cittadini accumulano per timore di nuove tasse, le imprese non investono perché non hanno fiducia nel futuro

Belgio, insetti da mangiare

Insetti a tavola dal 1 gennaio, più di 1 italiano su 2 è contrario

La maggior parte dei nuovi prodotti proviene da Paesi come la Cina o la Thailandia da anni ai vertici delle classifiche per numero di allarmi alimentari

Maltempo ponte della Liberazione - Nebbia al Passo del Tonale

Nuvole e temperature in calo: il meteo del 21 e del 22 ottobre

Le previsioni per sabato e domenica: il freddo inizia ad arrivare

A customer walks out of a KFC restaurant in Shanghai

Kfc e la lotta alla fame: dona il pollo fritto ai poveri

Il fast food, in collaborazione col Banco Aliminetare, è il primo a non buttare le eccedenze