Sabato 01 Ottobre 2016 - 16:30

Papa: Teoria del gender grande nemica del matrimonio

Bergoglio in visita in Georgia torna a difendere l'unione tra uomo e donna: "I divorzi sporcano l'immagine di Dio"

Papa: C'è una guerra mondiale contro il matrimonio, teoria del gender grande nemica

"L'ideologia del gender è grande nemica del matrimonio". Papa Francesco torna sulla discussa questione, nel discorso al clero georgiano. "C'è una guerra mondiale per distruggere il matrimonio - -ha affermato il Pontefice - , non con le armi ma con le idee. Ci sono colonizzazioni ideologiche che distruggono. Difendersi dalle colonizzazioni ideologiche".  "Il matrimonio è la cosa più bella che Dio ha creato", ha sottolineato Bergoglio, in visita a Tblisi, in Georgia, "la Bibbia ci dice che Dio ha creato uomo e donna a sua immagine. Uomo e donna che si fanno una sola carne sono l'immagine di Dio. Col divorzio chi paga le spese? Paga Dio. Perché, quando si una sola carne divorzia, sporca l'immagine di Dio. E pagano i figli. Voi non sapete quanto soffrono i figli piccoli quando vedono liti e separazioni dei genitori. Si deve fare di tutto per salvare il matrimonio". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bussolengo, è morto Blanco: era il leone bianco più vecchio d'Europa

In Africa esistono solo duecento esemplari di questa specie identificata solo nei primi anni del 1900

Sequestrati due impianti del petrolchimico di Siracusa

Sequestrati due impianti del petrolchimico di Siracusa

Riconosciuto dal gip un "significativo contributo al peggioramento della qualità dell'aria dovuto alle emissioni"

Infront, Riesame: Capacità imprenditoriali di Silva indiscusse

Silva, indiscusse capacità imprenditoriali per tribunale Riesame

Respinta la richiesta di arresto nei confronti di Silva, Bogarelli e Ciocchetti

Infront, Riesame: niente carcere per Silva e Bolgarelli

Infront, Riesame: evanescenti accuse per Silva e Bogarelli

Per il gip i manager non avrebbero fatto parte di un'associazione a delinquere. La decisione nell'ambito dell'inchiesta sull'assegnazione dei diritti tv della serie A