Sabato 01 Ottobre 2016 - 16:30

Papa: Teoria del gender grande nemica del matrimonio

Bergoglio in visita in Georgia torna a difendere l'unione tra uomo e donna: "I divorzi sporcano l'immagine di Dio"

Papa: C'è una guerra mondiale contro il matrimonio, teoria del gender grande nemica

"L'ideologia del gender è grande nemica del matrimonio". Papa Francesco torna sulla discussa questione, nel discorso al clero georgiano. "C'è una guerra mondiale per distruggere il matrimonio - -ha affermato il Pontefice - , non con le armi ma con le idee. Ci sono colonizzazioni ideologiche che distruggono. Difendersi dalle colonizzazioni ideologiche".  "Il matrimonio è la cosa più bella che Dio ha creato", ha sottolineato Bergoglio, in visita a Tblisi, in Georgia, "la Bibbia ci dice che Dio ha creato uomo e donna a sua immagine. Uomo e donna che si fanno una sola carne sono l'immagine di Dio. Col divorzio chi paga le spese? Paga Dio. Perché, quando si una sola carne divorzia, sporca l'immagine di Dio. E pagano i figli. Voi non sapete quanto soffrono i figli piccoli quando vedono liti e separazioni dei genitori. Si deve fare di tutto per salvare il matrimonio". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Crollo ponte Genova, il giorno dopo

Crollo ponte Genova, Coltorti: "Investire su controllo e rinnovo"

Il geologo che avrebbe dovuto avere il Mit in un governo solo M5s analizza la tragedia sul Morandi

Antimafia, commemorazione del giudice Paolo Borsellino alla biblioteca comunale

Morta Rita Borsellino, sorella di Paolo, magistrato ucciso dalla mafia

L'europarlamentare si è spenta a 73 anni a Palermo dopo una lunga malattia

Tanti giovani, tante storie spezzate sul ponte crollato

I ragazzi di Torre del Greco, i tre francesi in Italia per un Teknival. I fidanzati che partivano per le vacanze e tanti che andavano al lavoro

Genova, crolla ponte sull’A10

Crollo ponte Morandi, viabilità modificata in Liguria: vie alternative

I milioni di veicoli che ogni anno vi transitavano dovranno utilizzare altri itinerari, appesantendo la rete autostradale