Mercoledì 07 Dicembre 2016 - 09:45

Papa: Oggi mancano leader, ma l'Europa ne ha bisogno

Il Pontefice contro l'ipocrisia dei governi: "Diciamo 'Mai più guerra' ma intanto fabbrichiamo armi"

Papa avverte: Oggi mancano leader, ma l'Europa ne ha bisogno

"Quel 'Mai più la guerra!' è una cosa che l'Europa ha detto sinceramente, l'ha detto sinceramente: Schumann, De Gasperi, Adenauer lo dissero sinceramente. Ma dopo... al giorno d'oggi mancano i leader; l'Europa ha bisogno di leader, leader che vadano avanti...". Dichiarazioni forti e dense di significato quelle rilasciate dal Papa in un'intervista al settimanale cattolico belga 'Tertio'.

"Diciamo 'Mai più guerra' ma intanto fabbrichiamo armi e le vendiamo chi si combatte per gli interessi dei fabbricanti d'armi. Si rimettono in equilibrio i bilanci con le guerre e il prezzo è molto alto: il sangue", ha aggiunto il Pontefice.

"Nessuna religione come tale può fomentare la guerra, perché in questo caso starebbe proclamando un dio di distruzione, un dio di odio. Non si può fare la guerra in nome di Dio, in nome di nessuna religione. Per questo, il terrorismo, la guerra non sono in relazione con la religione. Si usano deformazioni religiose per giustificarle", ha proseguito. "Tutte le religioni hanno gruppi fondamentalisti. Tutte. Anche noi. Sono questi piccoli gruppi religiosi che hanno deformato, hanno ammalato la propria religione, e da qui combattono, fanno la guerra, o fanno la divisione nella comunità, che è una forma di guerra".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Prima prova di maturità al liceo Manzoni in via orazio

Maturità, Miur: cresce percentuale promossi, oltre 6mila i 100 e lode

Le rivelazioni del ministero sui primi risultati relativi agli Esami di Stato della scuola secondaria di II grado. In Puglia gli studenti migliori

Vibo Valentia, 'giardini segreti' di marijuana: scoperte 26mila piante del clan

Colpo all'associazione criminale capeggiata da Emanuele Mancuso

TOPSHOT-LIBYA-EU-MIGRANTS-RESCUE

Navi Open Arms sbarcate a Palma: a bordo i due corpi e Josefa. Ong denuncia Libia e Italia per omicidio colposo

I cadaveri della donna e del bimbo, recuperati a largo delle coste della Libia, erano stati ripresi in un video choc pubblicato dall'ong su Twitter. La superstite tratta in salvo sarà affidata alle cure mediche. Nuovo sbarco a Lampedusa

L'automobile della Guardia di Finanza parcheggiata

Palermo, rete di Caf favoriva l'immigrazione clandestina: 9 arresti

Inoltravano istanze per il rinnovo o l'ottenimento del permesso di soggiorno sulla base di documentazione fiscale e assunzioni fittizie