Venerdì 30 Settembre 2016 - 13:15

Papa a Tblisi prega per Siria e Iraq: Popoli sfiniti dalle bombe

Viaggio in Georgia e Azerbaigian per il Pontefice

Papa arrivato a Tblisi: Nel Caucaso per favorire il dialogo

Dopo il viaggio in Armenia, dal 24 al 26 giugno scorsi, Papa Francesco torna nel Caucaso, da oggi al 2 ottobre. Questa volta visiterà la Georgia e l'Azerbaigian; la decisione di dividere il viaggio in due tappe è stata dettata molto probabilmente da ragioni diplomatiche: è da 1992 che l'Armenia e l'Azerbaigian sono in guerra per l'enclave del Nagorno Karabach, anche se già dal 1988 la regione è stata terreno di violenza e pulizia etnica da entrambe le parti.

Ad accogliere il Pontefice, atterrato da poco a Tblisi, ci sono il presidente della Repubblica, Giorgi Margvelashvili, con la moglie, e il Catholicos patriarca Ilia II.

PAPA PREGA PER SIRIA E IRAQ. "Signore Gesù, stendi l'ombra della tua croce sui popoli in guerra: imparino la via della riconciliazione, del dialogo e del perdono; fa' gustare la gioia della tua risurrezione ai popoli sfiniti dalle bombe: solleva dalla devastazione l'Iraq e la Siria; riunisci sotto la tua dolce regalità i tuoi figli dispersi: sostieni i cristiani della diaspora e dona loro l'unità della fede e dell'amore". E' questo uno dei passaggi della preghiera per la pace recitata da Papa Francesco nella chiesa di San Simone Bar Sabbae di Tblisi, per l'incontro con la comunità assiro-caldea.

"Signore Gesù - aggiunge -, unisci alla tua croce le sofferenze di tante vittime innocenti: i bambini, gli anziani, i cristiani perseguitati; avvolgi con la luce della Pasqua chi è ferito nel profondo: le persone abusate, private della libertà e della dignità; fa' sperimentare la stabilità del tuo regno a chi vive nell'incertezza: gli esuli, i profughi, chi ha smarrito il gusto della vita".

Sabato 1 ottobre la giornata inizierà con la messa nello stadio M. Meskhi. Dopo la messa, il Papa incontrerà i sacerdoti, le religiose e i religiosi nella chiesa dell'Assunta; gli assistiti e con gli operatori delle opere di carità della Chiesa davanti al Centro di assistenza dei Camilliani e visiterà la cattedrale patriarcale Svietyskhoveli di Mskheta.

L'ultimo giorno, domenica 2 ottobre, il Papa si congederà con una cerimonia all'Aeroporto Internazionale di Tbilisi. In mattinata si sposterà a Baku, in Azerbaigian, per una messa nella chiesa dell'Immacolata nel Centro salesiano, dove resterà a pranzo con la comunità.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, indagine su turista canadese violentata da falso autista

Milano, turista canadese violentata da un falso autista

Doveva accompagnarla alla stazione degli autobus di Lampugnano invece l'ha portata nella periferia di Crescenzago e l'ha stuprata

Cosenza, caporalato a danno di rifugiati: pagati in base a colore pelle

Gli ospiti del centro accoglienza portati a lavorare nei campi per 10 euro in meno rispetto ai "colleghi" bianchi