Domenica 10 Gennaio 2016 - 13:15

Pansa: Reato clandestinità? Far capire che c'è gestione rigorosa

Il reato intasa l'attività delle procure

Il capo della polizia Alessandro Pansa

Il reato di clandestinità "è preferibile che venga riformato con un meccanismo che renda più agevole la gestione degli immigrati quando transitano per i nostri confini in maniera illegale, in modo da gestire meglio l'attività investigativa. Il problema reale è che intasa l'attività delle procure. E' indispensabile che il nostro Paese lanci qualche segnale dissuasivo per far capire che gestiamo la situazione con umanità ma anche con grande rigore". Lo ha detto il capo della polizia Alessandro Pansa.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

"Io, vittima di stalking da tre mesi. Prima dei lividi i carabinieri ridevano"

Dal primo incontro sotto casa ai lividi: la storia di Marta e dell'inferno che le fa vivere il suo aggressore

Funerali delle quattro giovani vittime del crollo del ponte Morandi di Genova

Crollo Genova, funerali privati per i ragazzi di Torre del Greco. Padre di Giovanni: "Mio figlio è stato ucciso"

Cerimonia nella Basilica di Santa Croce, omelia del cardinale Sepe: "Questa è violenza contro le persone"

Genova, crollo Ponte Morandi: le case evacuate della zona rossa sotto al ponte

Genova, lunedì consegnati 45 alloggi a sfollati. Toti: "Nessuno senza casa"

Sono quasi 600 i residenti evacuati. Sessanta sono potuti rientrare nelle proprie abitazioni. La Diocesi: accoglieremo 200 persone

Mastella vieta il transito sul ponte Morandi di Benevento

In via precauzionale il sindaco chiude ai mezzi pesanti il cavalcavia di San Nicola