Giovedì 15 Giugno 2017 - 12:00

Panico a Torino, non ci sono speranze per la 38enne

È stato invece dimesso il piccolo Kelvin, di 7 anni

Panico tra la folla che assisteva alla finale di Champions Legaue tra Juve e Real Madrid in Piazza San Carlo

Si sono aggravate le condizioni di salute della donna di Domodossola, Erika Pioletti di 38 anni, ricoverata al San Giovanni Bosco di Torino dopo i fatti di piazza San Carlo. I sanitari fanno sapere che "gli esami effettuati hanno accertato un gravissimo danno cerebrale a prognosi pessima. Pertanto purtroppo ci si aspetta il decesso della paziente in un brevissimo periodo temporale, al momento non quantificabile".

 

È stato invece dimesso e ha fatto ritorno a casa il piccolo Kelvin, il bambino di 7 anni rimasto gravemente ferito in piazza durante la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid. Il bimbo era ricoverato nel reparto di chirurgia dell'ospedale Regina Margherita per un trauma toracico. 

Sono partiti nel frattempo i lavori della Commissione speciale d'inchiesta comunale sulla tragica notte del 3 giugno. La commissione dovrà accertare le eventuali responsabilità dell'amministrazione comunale e individuare le procedure da attivare per evitare il ripetersi di siffatti drammatici accadimenti. "Vorremmo che questa commissione verificasse in modo oggettivo l'iter organizzativo e attuativo dell'evento, in particolar modo per quanto attiene la sicurezza di tutte le persone presenti sia nella piazza, per assistere alla finale di Champions League, sia nelle vie adiacenti", spiega una nota del gruppo consiliare M5S.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Conferenza stampa AC Milan - Ritiro estivo per la stagione 2018/2019

Torino, 43 indagati per riciclaggio: tra loro c'è anche Gattuso

Al centro dell'indagine una società specializzata nell'allevamento di suini di cui l'allenatore del Milan era socio di minoranza

Ivrea è patrimonio mondiale dell'Unesco, è il 54esimo sito italiano

Una città che unisce un'esperienza innovativa di produzione industriale al benessere delle comunità locali

Luigi Di Maio a Torino

Olimpiadi 2026, Di Maio ricuce lo strappo: Torino si candida

Il ministro è riuscito a sedare la prima vera crisi tra Appendino e la sua maggioranza. Lunedì in consiglio comunale la presentazione del modello torinese

Consiglio Regionale del Piemonte

Olimpiadi 2026, la mossa disperata di Chiamparino per riacquistare centralità

Il governatore della Regione cerca nuovi spazi e chiede un incontro a Giorgetti. Ma per risollevare le sorti della Torino olimpica i suoi slanci a scoppio ritardato non sono sufficienti