Domenica 03 Aprile 2016 - 22:30

Panama Papers, nei file anche Lionel Messi e Pedro Almodovar

Coinvolta anche Pilar di Borbone-Spagna sorella del re spagnolo Juan Carlos

 Lionel Messi

Ci sono anche il calciatore Lionel Messi, il regista Pedro Almodovar, Pilar di Borbone-Spagna sorella del re spagnolo Juan Carlos I tra i personaggi noti e i potenti del mondo che hanno usufruito di paradisi fiscali, elencati nei documenti trapelati dallo studio legale panamense Mossack Fonseca e definiti 'Panama Papers'. Secondo quanto riferiscono i media che hanno diffuso le informazioni, la compagnia Mossack Fonseca, specializzata nella gestione di capitali e patrimoni, ha informato i clienti che "sfortunatamente" è stata oggetto di un attacco informatico e che era possibile i dati fossero stati colpiti. Si tratta di oltre 11 milioni di documenti, in cui compaiono almeno 72 capi o ex capi di Stato, affermano i media.

I movimenti fiscali di Messi cominciarono, secondo i media che descrivono i file, nel 2013, il giorno dopo che la procura spagnola denunciò il calciatore per tre presunti reati fiscali. L'impresa usata da Messi e dalla famiglia sarebbe la Mega Star Enterprises e secondo il legale dello sportivo, citato da La Sexta, "i beneficiari ultimi della società sono Jorge Horacio e Lionel Messi". Il regista Almodovar nel 1991 condivideva con il fratello Agustin "una società offshore chiamata Glen-Valley Corporation", si legge. I fratelli Almodovar hanno dichiarato a La Sexta che attualmente non hanno "nessuna partecipazione in imprese straniere" e "pagano le tasse in Spagna".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Messico, rapper confessa: "Ho sciolto nell'acido tre studenti scomparsi"

Il cantante ha ammesso di essere stato assoldato dal cartello di Jalisco Nuova Generazione

Caso Alfie Evans, il padre incontra i medici per riportare il piccolo a casa

Alfie, il papà: "Mio figlio è ostaggio dell'ospedale. Grazie Italia, vi amiamo"

L'appello di Tom Evans al Papa: "Venga qui per rendersi conto. È ingiusto quello che stiamo subendo". Previsto incontro con i medici per discutere del ritorno a casa

Preso dopo 40 anni il serial killer della California. Era un poliziotto

Catturato il responsabile di una serie di omicidi e stupri avvenuti negli anni '70 e '80 nell'area di Sacramento. Joseph De Angelo, 72 anni, incastrato dal Dna

Washington: Macron al Congresso Usa

Macron a Congresso Usa: "Sì multilateralismo, mai armi nucleari a Iran"

Il presidente ha rimarcato l'amicizia franco-americana, gli "ideali e valori comuni", ringraziando Trump per il "forte simbolo" dell'invito alla Francia nella "prima visita di Stato"