Mercoledì 13 Aprile 2016 - 13:45

Panama Papers, Montezemolo: Non so se mito o realtà

Così il presidente di Alitalia e del Comitato Promotore di Roma 2024 sullo scandalo

 Luca Cordero di Montezemolo

 "Non ho capito da dove inizia il mito e dove finisce la realtà quindi preferisco non parlarne". Lo dice il presidente di Alitalia e del Comitato Promotore di Roma 2024 Luca Cordero di Montezemolo in merito al coinvolgimento di alcuni vertici dello sport internazionale nello scandalo legato ai 'Panama Papers' dove compare anche il suo nome.

Nell'ambito dell'indagine la polizia di Panama ha fatto irruzione negli uffici dello studio legale Mossack Fonseca  (guarda il VIDEO) alla ricerca di eventuali prove di attività illegali a seguito dello scandalo. Lo hanno riferito in una nota le autorità locali. La polizia nazionale, in una precedente dichiarazione, aveva fatto sapere di essere alla ricerca di documentazione "per stabilire l'eventuale uso di società per attività illecite". Lo studio è accusato di evasione e frode fiscale.  Agenti di polizia e pattuglie si sono radunate intorno all'edificio nel pomeriggio panamense sotto il comando del procuratore Javier Carvallo, specialista in criminalità organizzata e riciclaggio di denaro. 'No comment' è arrivato da Mossack Fonseca, studio legale specializzato in creazione di società off-shore.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Piacenza, uccide la moglie a coltellate davanti al figlio 17enne

Il ragazzo ha chiamato la polizia. L'uomo ha provato a fuggire, poi si è costituito

Arresto latitante evaso da Rebibbia

Evaso a rischio radicalizzazione catturato: fuga in treno, tappa a Bologna

Fuggito da Milano, ha attraversato lo Stivale in treno. Preso a Palermo

La festa degli indiani Sikh a Brescia

Milano, nozze combinate in Bangladesh a 10 anni: mamma la salva

Il matrimonio organizzato dal padre tra la figlia e un 22enne. Ma la madre ha strappato i passaporti e denunciato il marito

migranti tratti in soccorso dalla MV Aquarius di MSF al largo della Libia

Migranti, bimbo nato a bordo nave Aquarius: si chiama 'Miracolo'

Il piccolo è venuto alla luce sull'imbarcazione di ricerca e soccorso gestita da Medici Senza Frontiere e Sos Mediterranee. Lui e la mamma stanno bene