Sabato 20 Agosto 2016 - 15:15

Palinuro, nessuna traccia dei sub dispersi da ieri

Non erano nella bolla d'aria, all'interno della grotta, che avrebbe potuto salvarli. La disperazione dei parenti sul molo. Le ricerche continuano

Tre sub dispersi a Palinuro

Non ci sono ancora tracce dei tre sub dispersi da oltre 24 ore in una grotta di Cala Fetente a Palinuro, nel salernitano. Le ricerche sono andate avanti tutta la notte ma finora senza successo: i tre non sono stati individuati. E a questo punto è praticamente impossibile che siano ancora vivi. I sommozzatori non smettono di scandagliare il fondale cilentano ma finora nessuna traccia. Quello che si sa è che non sono nella campana d'aria presente nella grotta e che avrebbe potuto salvare la vita: durante l'intervento l'area è stata raggiunta dai sub dei vigili del fuoco - attualmente sono 14 al lavoro - ma i dispersi non c'erano.  I tre non sono più rientrati dopo un'escursione organizzata dalla Mauro Sub, di cui uno dei tre Mauro Cammardella, è titolare. Gli altri due sono Mauro Tancredi, anche lui di Palinuro, e Silvio Anzola, milanese in vacanza in Cilento.
Intanto cresce sul molo la disperazione di parenti e amici, che hanno atteso ininterrottamente notizie da ieri mattina. E in molti ricordano la tragedia analoga, nel giugno di 4 anni fa, quando quattro sub morirono dopo essere rimasti intrappolati in una grotta.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bari, conferenza dopo operazione antiterrorismo

Camorra, arrestate le donne del clan: sorella e cognate del boss Zagaria

Da quando gli uomini sono in carcere, sono loro a guidare il crimine organizzato

Il Presidente della Repubblica in visita a Caserta

Reggia Caserta: crolla intonaco del '700 nella 'stanza delle dame'

L'i9ncidente avvenuto nella notte: nessun ferito. Percorso modificato per i visitatori

Napoli, duro colpo al clan Lo Russo: 43 persone arrestate

Blitz contro il traffico di droga. Sequestrato anche l'arsenale del gruppo criminale

Scampia, gli ultimi giorni delle Vele tra degrado, amianto e speranza

Una storia tormentata: un progetto di architettura sociale fallito per tanti motivi. La malavita, lo sgombero e, ora, le occupazioni abusive. Il rischio ambientale e il progetto per abbatterle. Una (su sette) resterà in piedi per ospitare l'Università