Lunedì 09 Maggio 2016 - 10:15

Palermo, Zamparini: Salvezza miracolosa, stagione paradossale

"Io avevo cambiato un solo allenatore, Ballardini, poi sono successe cose fuori dalla mia volontà"

Fiorentina - Palermo

"Noi ormai tranquilli? No, mancano ancora le ultime partite. Abbiamo visto lo spirito con cui il Verona ieri ha affrontato la Juve, dovremo fare un'ottima prestazione. A noi è andato tutto liscio perché la Lazio è andata a battere il Carpi". Così Maurizio Zamparini, allenatore del Palermo, il giorno dopo il prezioso pareggio in casa della Fiorentina che ad una giornata dalla fine lascia i rosanero a +1 dal Carpi. "E' stata una stagione paradossale, non solo per colpa mia. Io avevo cambiato un solo allenatore, Ballardini, poi sono successe cose fuori dalla mia volontà", ha spiegato il patron ai microfoni di Radio anch'io Sport su Radiouno. "Ritengo un miracolo che il Palermo si sia salvato, grazie ai ragazzi e grazie a Balladrini che hanno dimostrato come ci si può ricompattare e come i valori tecnici alla fine vengano fuori".

Zamparini è tornato sui sospetti sollevati da lui sulla lotta salvezza: "Non ho fatto accuse, sono nel calcio da 35 anni e sono smaliziato. Ho solo attirato l'attenzione su un traguardo importante come la salvezza. Sappiamo cosa è successo negli anni passati, non è che dopo Calciopoli siamo diventati vergini. Servivano arbitri in forma e li hanno scelti, e di questo faccio le mie felicitazioni al designatore. Furbescamente ho solo messo in evidenza una situazione che andava parametrata con occhi ben vigili". "I miei errori? L'esonero Iachini per Ballardini non è stato un errore, ho sbagliato quando ho litigato con Ballardini", ha continuato Zamparini. "L'errore è stato permettere che andasse via. Ballardini ha un contratto fino all'anno prossimo, con lui mi trovo benissimo". Capitolo mercato e possibili cessioni importanti: "Con i tempi che corrono bisogna fare attenzione a bilanci, il Palermo - ha ammesso - dovrà sicuramente delle plusvalenze, a meno che non arrivino dei nuovi soci, con cui avrò un colloquio in questa settimana. Avranno certamente un budget importante, io non possono più mettere una certa quantità di soldi". Quindi Zamparini ha commentato l'esclusione di Vazquez dal giro azzurro: "Lo ritengo il miglior trequartista in Italia, forse non si integra con il gioco di Conte".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.