Martedì 06 Giugno 2017 - 09:30

Palermo, fermata rete scafisti: sospettata di legami con terrorismo

L'operazione 'Scorpion fish' ha portato a 15 fermi

Palermo, sospetti di terrorismo legati a rete scafisti fermati

L'organizzazione di scafisti e contrabbandieri smantellata dalla guardia di finanza di Palermo nel corso dell'operazione 'Scorpion fish', che ha portato a 15 fermi, era pronta a "svolgere la propria illegale attività anche a favore di soggetti ricercati dalle autorità di polizia tunisine per la commissione di gravi reati o per avere possibili connessioni con formazioni di natura jihadista". Lo confermano le fiamme gialle. La rete di trafficanti, infatti, aveva in programma il trasporto sulle coste trapanesi, tra gli altri, di soggetti pericolosi. Uno di loro temeva, oltre che di essere arrestato dalla polizia tunisina, anche di essere respinto dalle autorità italiane per terrorismo. L'organizzazione chiedeva 2-3mila euro a ogni viaggiatore, con un guadagno fino a 40mila euro per ogni traversata.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Torino, crollato un pezzo della scenografia della Turandot al Regio

Torino, cade pezzo di scenografia al Teatro Regio: feriti due coristi

L'incidente durante il secondo atto della Turandot

Fontane prese d'assalto dai turisti

Cambia il clima: gli ultimi tre anni tra i più caldi di sempre

Uno studio OMM. Anche il 2017 si colloca ai livelli degli altri due confermando una tendenza. Forte il riscaldamento Artico

Milano, presidio memoria lavoratori della Lamina

Milano, incidente sul lavoro in un'azienda: morto il quarto operaio

Era sopravvissuto ma è rimasto in condizioni critiche per giorni. Nella disgrazia hanno perso la vita altri tre colleghi: uno era il fratello