Martedì 06 Giugno 2017 - 09:30

Palermo, fermata rete scafisti: sospettata di legami con terrorismo

L'operazione 'Scorpion fish' ha portato a 15 fermi

Palermo, sospetti di terrorismo legati a rete scafisti fermati

L'organizzazione di scafisti e contrabbandieri smantellata dalla guardia di finanza di Palermo nel corso dell'operazione 'Scorpion fish', che ha portato a 15 fermi, era pronta a "svolgere la propria illegale attività anche a favore di soggetti ricercati dalle autorità di polizia tunisine per la commissione di gravi reati o per avere possibili connessioni con formazioni di natura jihadista". Lo confermano le fiamme gialle. La rete di trafficanti, infatti, aveva in programma il trasporto sulle coste trapanesi, tra gli altri, di soggetti pericolosi. Uno di loro temeva, oltre che di essere arrestato dalla polizia tunisina, anche di essere respinto dalle autorità italiane per terrorismo. L'organizzazione chiedeva 2-3mila euro a ogni viaggiatore, con un guadagno fino a 40mila euro per ogni traversata.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Omicidio Suicidio a Dogaletto di Mira

Rimini, tirano calci a donna nera incinta: Ti facciamo abortire

È accaduto a Rimini, i due giovani responsabili sono stati arrestati

FILE PHOTO: Trams pass by Melbourne's city skyline in Australia's second-largest city

Melbourne è la città più vivibile al mondo: l'Italia è 43esima con Milano

La città australiana detiene il primato da sette anni

Grecia, muore italiano a Zante: rientro salma nel pomeriggio

Grecia, muore italiano a Zante: rientro salma nel pomeriggio

L'ambasciata di Atene è in contatto con la famiglia per prestare la massima assistenza

Bitonto, ucciso per litigio stradale: fermato il presunto omicida

Bitonto, ucciso per litigio stradale: fermato il presunto omicida

Si tratta di un 68enne che ha accoltellato un 24enne nel comune in provincia di Bari