Giovedì 05 Maggio 2016 - 13:00

Palermo, sequestrate 25 tonnellate di falso olio di oliva

La partita era destinata a Singapore

Palermo, sequestrate 25 tonnellate di falso olio di oliva

Nell'ambito di controlli doganali effettuati al porto di Palermo, sono state trovate e sequestrate due partite di olio, stoccate in un container con destinazione Singapore. Si tratta di due partite di olio confezionato, tra cui bottiglie con etichette non rispondenti al reale contenuto del prodotto. Infatti, le analisi hanno dimostrato che, nella prima partita di merce, il prodotto dichiarato miscela di olio extra vergine di oliva (al 50%), olio di sansa (al 20%) e altri oli vegetali (per il rimanente 30%) in realtà era costituito da olio di semi di soia per almeno il 90%. Dopo tale risultato si è proceduto a una maggiore indagine, esaminando campioni della restante merce dichiarata come 'olio di sansa', e anche in questo caso le analisi hanno confermato i sospetti: si trattava anche in questo caso di olio di soia. L'attività al porto ha condotto al sequestro di circa 25 tonnellate di olio ed è stata completata da controlli svolti dai finanzieri e dai funzionari doganali palermitani nei confronti del produttore, della provincia di Trapani. L'esportatore è stato invece denunciato per tentata frode.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Farah è tornata in Italia, Alfano: "Adesso è in un luogo sicuro"

I genitori avevano condotto la ragazza pakistana a Islamabad per costringerla ad abortire

Instagram users

Bari, arrestato diciassettenne: vendeva droga su Instagram

Il minorenne usava il social network per prendere gli ordini di hashish o marijuana