Venerdì 04 Marzo 2016 - 13:45

Palermo, duplice omicidio: fermati marito e moglie

Non ancora chiaro il movente del delitto, in cui è rimasto ucciso anche il genero del boss Bontate

Palermo, duplice omicidio Falsomiele: fermati marito e moglie

La squadra mobile di Palermo, diretta da Rodolfo Ruperti, ha fermato un 53enne e una 47enne, marito e moglie, per il duplice omicidio di ieri nel quartiere periferico di Falsomiele, a Palermo. Grazie all'ausilio di immagini di videosorveglianza, nonché alla collaborazione di alcuni testimoni, è stato possibile risalire all'identità dei coniugi, che vivono nei pressi del luogo del delitto. A seguito della perquisizione della coppia, con la passione per le armi, sono state diverse pistole, fucili da caccia e proiettili compatibili con quelli trovati sul luogo del delitto.

Non è stato ancora individuato il movente, ma dalle prime ricostruzioni pare che le due vittime siano state colpite prima al corpo con diversi colpi e poi freddate con un colpo alla testa.

I fermati negano ogni addebito, restano freddi e lucidi, ma il quadro probatorio a loro carico è forte. Sono ancora in corso le indagini da parte della sezione omicidi della squadra mobile di Palermo e si è in attesa di ulteriori riscontri da parte della polizia scientifica.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Prof bullizzato a Lucca: perquisita casa dei 6 15enni indagati

Il consiglio di classe ha poi proposto la bocciatura di cinque studenti

Giallo a Udine: coppia di anziani trovata morta in canale di irrigazione

Al vaglio anche l'ipotesi di omicidio suicidio: la moglie da tempo era costretta su una sedia a rotelle

Ambulanze a Milano

Massa Carrara, incidente dopo la serata: 4 ragazzi morti, 1 ferito

L'auto ha sbandato finendo contro una cancellata. I cinque giovani tornavano a casa dopo una notte passata in un locale della zona

Trattativa Stato-mafia, dopo 5 anni di processo arriva la sentenza

Stato-mafia, M5S: "Giornata storica". Berlusconi e Fi pronti a querelare pm

Una sentenza che fa discutere e che rende ancora più aspri i toni dello scontro politico