Giovedì 22 Settembre 2016 - 06:30

PAGELLE Juve doma Cagliari, Higuain e Alex Sandro super

Bianconeri di nuovo in testa alla classifica

Higuain e Dani Alves festeggiano

Le pagelle di Juventus-Cagliari 4-0, gara valida per la 5/a giornata di Serie A.

JUVENTUS

Buffon s.v.: spettatore non pagante. Si limita solo all'ordinaria amministrazione con i piedi. Sostituito nell'intervallo per una leggera botta al ginocchio destro ma nulla di grave. (dal 46' Neto s.v.: anche lui si limita a fare atto di presenza).

Rugani 7: bagna l'esordio in campionato con un gol, controlla in scioltezza chiunque passi dalle sue parti. Il futuro è suo.

Barzagli 6.5: non è a suo agio nel ruolo di Bonucci e si vede, annulla Borriello e si limita all'ordinaria amministrazione.

Chiellini 6.5: controlla di fisico i tentativi del 'fastidioso' Sau, per il resto anche per lui una tranquilla giornata in ufficio.

Dani Alves 7: spinge con continuità sulla destra, piedi da pianista. Trova il suo primo gol in bianconero con un gran destro dal limite nel primo tempo e nella ripresa ne sfiora un altro.

Hernanes 6.5: regia attenta e senza fronzoli anche se a ritmi non certo elevati. Pericoloso da fuori area nel finale quando chiama Storari ad una grande parata.

Lemina 7: privato dei gravosi compiti di regista, l'ex Marsiglia si dimostra centrocampista di grande fisicità e anche buona tecnica. E' ovunque. Nella ripresa propizia il quarto gol con un tiro respinto da Storari che carambola su Ceppitelli e finisce in rete.

Pjanic 6: sbaglia un gol davanti a Storari a cui pone rimedio Higuain firmando il 2-0, prima per poco non consente al Cagliari di pareggiare. Qualche palla persa di troppo, ancora non riesce ad illuminare come dovrebbe ma è in crescita. Nella ripresa sfiora il gol su punizione.

Alex Sandro 7.5: un autentico carrarmato sulla fascia sinistra, sfonda come e quando vuole. Innesca Pjanic nell'occasione del 3-0 e in precedenza sfiora il gol di testa.

Higuain 7: tocca pochi palloni, ma segna un gol ne sfiora almeno altri due colpendo anche un palo e propizia il vantaggio di Rugani. Imprescindibile. (dall'80' Mandzukic 6: entra subito in partita propiziando il 4-0 e sfiorando il gol personale in pieno recupero).

Dybala 6.5: ancora in veste più di rifinitore che di attaccante vero e proprio. Si esibisce in un paio di giocate illuminanti e spettacolari. Manca l'appuntamento con il gol e l'impressione è che la cosa inizi a pesargli non poco visto il volto sconsolato quando lascia il campo. (dal 71' Pjaca s.v.: venti minuti a disposizione per mettersi in mostra, deve crescere ancora per risultare decisivo).

All.: Allegri 7: Juve travolgente, 14 tiri in porta a 0 contro un avversario reduce da una brillante vittoria. Questa volta Higuain lo schiera dall'inizio e la scelta viene ripagata da prestazione e risultato.

CAGLIARI

Storari 6.5: si oppone come può agli attacchi della Juve, incolpevole sui gol. Evita un passivo ancora più pesante.

Bittante 4.5: travolto da Alex Sandro sulla fascia, prova a fermarlo con le cattive ma neanche così ci riesce.

Ceppitelli 4.5: un paio di buchi in mezzo all'area, come in occasione del gol di Higuain. Sfortunato in occasione dell'autogol finale.

Bruno Alves 5: lento e impacciato, Higuain gli va via in tutti i modi come in occasione dell'azione da cui scaturisce l'1-0.

Murru 4.5: relegato sulla difensiva dalla spinta continua di Dani Alves. Prova ad opporsi come può, ma senza troppa fortuna.

Barella 5: impalpabile in mezzo al campo. Dalle sue parti Lemina fa quello che vuole.

Di Gennaro 5.5: l'unico a dimostrare di avere qualche idea, anche se non verticalizza quasi mai.

Padoin 5: è uno degli ex di turno, ci mette come sempre cuore ed impegno ma nulla più. Colpevole nell'azione da cui scaturisce il 2-0 della Juve firmato da Higuain.

Joao Pedro 4.5: spreca una buona occasione su un errore di Pjanic, esce dopo un primo tempo deludente. (dal 46' Tachtsidis 5: entra quando ormai la partita è ormai compromessa e non fa nulla per cambiare le cose).

Sau 5.5: il più attivo in avanti, prova a dare fastidio con un pressing isolato e qualche ripartenza anche se non tira mai in porta. Ha una buona occasione in avvio ma si fa recuperare da Barzagli. (dal 66' Munari 5: si segnala solo per una ammonizione rimediata nel finale).

Borriello 4.5: troppo statico in avanti, annullato da Rugani e Barzagli lascia il campo nell'intervallo. (dal 46' Giannetti 5: prova a battersi contro la difesa bianconera, sua l'unica conclusione dei rossoblu anche se ampiamente a lato).

All. Rastelli 5: il suo Cagliari è apparso già rassegnato prima ancora di scendere in campo contro la Juventus. Zero tiri in porta e difesa colabrodo, forse serviva una formazione più da battaglia.

Arbitro: Mariani 6: direzione lineare di una partita che non lo ha impegnato più di tanto.

Scritto da 
  • Antonio Martelli
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Champions League - Conferenza stampa di presentazione Juventus - Sporting Lisbona

Champions, Allegri verso Juve-Sporting: "Non siamo in crisi, Dybala resta rigorista"

Tornare a vincere per mettersi alle spalle una sconfitta. E in ottica qualificazione per i bianconeri il successo è fondamentale

Serie A - Juventus vs Lazio

Dai blackout ai problemi difensivi: tutti i malanni della Juve

Sono tanti i rebus che Massimiliano Allegri dovrà risolvere nei prossimi due mesi

Juventus - Lazio

Gli affanni della Juventus partono dal mercato di Marotta

Una squadra che due volte nelle ultime due partite si fa rimontare ha evidenti limiti di testa più che di gambe, persino di cuore