Sabato 11 Febbraio 2017 - 19:30

Padre Lombardi: La rinuncia di Papa Ratzinger non fu drammatica

"Era una decisione presa con totale responsabilità e quindi anche con serenità di fronte a Dio"

Padre Lombardi: La rinuncia di Papa Ratzinger non fu drammatica

L'annuncio della rinuncia di Papa Benedetto XVI "non lo riesco a definire drammatico perché era una decisione presa con totale responsabilità e quindi anche con serenità di fronte a Dio". Lo ha detto il presidente della Fondazione Ratzinger, padre Federico Lombardi, in un'intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, alla vigilia del quarto anno dalla rinuncia di Papa Benedetto XVI.

"Lo sgomento - ha aggiunto padre Lombardi - è una sensazione che non ho assolutamente mai avuto. Del resto chi era vicino al Papa, negli ultimi mesi prima della rinuncia, si era reso conto che si sentiva giunto al limite delle sue possibilità per uno svolgimento normale e pieno del suo servizio". "Certamente - ha concluso padre Lombardi - Benedetto XVI ha fatto diventare reale quella che era semplicemente una possibilità. Con questo ha aperto una strada che può essere eventualmente percorsa dai suoi successori. Così se si dovessero trovare in una situazione analoga, liberamente davanti a Dio, potrebbero giungere ad una conclusione simile".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Migranti soccorsi dalla nave Diciotti della Guardia Costiera italiana sbarcano a Pozzallo

Sbarcati a Pozzallo i 450 migranti. Sì da Spagna e Portogallo. Salvini: "Successo politico"

Oltre Germania, Francia e Malta anche i due paesi iberici prenderanno una quota di persone. Il "no" di Praga. Difficile gestire così i prossimi sbarchi

SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, Open Arms al largo della Libia. Salvini: "In Italia non ci arrivano"

Un altro tira e molla tra l'Italia e una Ong, dopo la vicenda Lifeline di fine giugno

Presentazione del XVI Rapporto annuale dell’INPS

Dl dignità, governo contro Boeri. Lui ribatte: "I dati non si fanno intimidire"

Il ministro del Lavoro si era scagliato contro le lobby che avrebbero modificato la relazione tecnica sul decreto

Luigi Di Maio ospite di "In Onda"

Decreto dignità, Di Maio: "Relazione modificata da lobby". Mef smentisce

Il ministro del Lavoro contro il numero apparso nella relazione tecnica al decreto