Sabato 27 Febbraio 2016 - 16:00

Oscar, tutti i candidati come miglior film

Ecco tutte le pellicole candidate alla vittoria della preziosa statuetta

Matt Damon, protagonista di "The Martian"

 Per il secondo anno consecutivo sono otto le pellicole candidate per il miglior film agli Oscar, anche se gli esperti danno come favoriti tre di loro: 'The Revenant', 'Il caso Spotlight' e 'La grande scommessa'. Gli altri contendenti sono 'The Martian', 'Mad Max: Fury Road', 'Room', 'Il ponte delle spie' e 'Brooklyn'. Dal 2009 la categoria 'miglior film' consente la nomination di più di cinque titoli per riuscire ad includere tutti i titoli più popolari dell'anno passato,

THE REVENANT. Potrebbe rendere Alejandro González Iñarritu il primo regista messicano a vincere due Oscar consecutivi per il miglior film, dopo aver trionfato l'anno scorso con 'Birdman'. Prima di lui ce l'hanno fatta solo Frank Lloyd e Francis Ford Coppola. Basandosi su una storia vera, 'The Revenant' racconta la storia di Hugh Glass (Leonardo Di Caprio), un famoso esploratore che, agli inizi del XIX secolo, viene attaccato da un orso e abbandonato dai suoi compagni di spedizione, ma il cui desiderio di vendetta lo spingerà a sopravvivere. Un'Odissea di centinaia di chilometri per trovare il suo traditore. Il film ha già vinto il Golden Globe per il miglior film drammatico e il BAFTA Award per il miglior film.

IL CASO SPOTLIGHT. Una storia potente e ben interpretata, fra gli altri, da Michael Keaton, Mark Ruffalo, Rachel McAdams, Brian d'Arcy James e Liev Schreiber. Il film di Tom McCarthy racconta l'inchiesta giornalistica del Boston Globe che nel 2002 ha scoperto abusi sessuali su minori da parte di esponenti della Chiesa cattolica di Boston. Il film, che denuncia la mancanza di attenzione e il silenzio delle famiglie influenti di Boston, della polizia, dei politici e dell'amministrazione sul caso, è stato anche scelto come il migliore dell'anno per i premi della critica degli Stati Uniti (BFCA).

LA GRANDE SCOMMESSA. Il film di Adam McKay racconta la vera storia di alcune persone che hanno previsto la scoppio della bolla immobiliare negli Stati Uniti, riuscendo così a trarne vantaggio e profitto. Tra i protagonisti Christian Bale, Steve Carell, Ryan Gosling e Brad Pitt.

THE MARTIAN. Nel film, Matt Damon interpreta l'astronauta Mark Watney, un botanico e ingegnere meccanico che partecipa ad una spedizione Nasa su Marte. Una tempesta di sabbia rovina però i piani della missione e Watney diventa un 'naufrago' dello spazio, abbandonato sul pianeta per decine di giorni perchè creduto morto.

MAD MAX: FURY ROAD. Diretto da George Miller e interpretato da Charlize Theron e Tom Hardy, è stato nominato miglior film dell'anno dalla National Board of Review (NBR), un istituto di New York secolare che riunisce registi, docenti universitari e professionisti del settore. In pochi si aspettavano un successo di critica e pubblico tali. Una storia apocalittica: un paesaggio desertico e desolato dove l'umanità è distrutta, tutti lottano per sopravvivere. A ristabilire l'ordine, due ribelli in fuga.

ROOM. Una madre e un figlio, dopo essere stati per 7 anni rinchiusi in una camera da un rapitore, riescono a fuggire e vivono l'esperienza del mondo esterno per la prima volta insieme. Il film si basa sul romanzo di Emma Donoghue che a sua volta racconta la vita vera di Elisabeth Fritzl, una donna che è stata tenuta prigioniera per più di metà della sua vita dal padre che l'ha violentata più volte, facendole partorire sette figli.

IL PONTE DELLE SPIE. La quarta collaborazione tra Steven Spielberg e Tom Hanks è un dramma basato su eventi realmente accaduti, dove l'attore recita la parte di un avvocato reclutato dalla CIA durante la guerra fredda. La sua missione è quella di negoziare il rilascio di un pilota americano arrestato da parte dell'Unione Sovietica. La pellicola è sceneggiata dai fratelli Ethan e Joel Coen.

BROOKLYN. Diretto da John Crowley, sceneggiato da Nick Hornby e basato sul romanzo dell'irlandese Colm Tóibín. Ronan interpreta un giovane irlandese che nel 1950 lascia il suo Paese in cerca di una vita migliore negli Stati Uniti.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Berlusconi contro Sorrentino: "Il suo film è attacco politico"

L'ex Cav attacca l'ultimo lavoro del regista in cui Toni Servillo veste i suoi panni

Bob Weinstein

Caso Weinstein, anche il fratello Bob accusato di molestie

A parlare è la produttrice televisiva di "The Mist"

Caso Weinstein, il produttore Rosenberg ammette: "Tutti sapevamo ma abbiamo taciuto"

"Siamo rimasti in silenzio perché lui era la gallina dalle uova d'oro, ma ora mi sento complice e mi vergogno"

T

"Anche io sono stata molestata a 9 anni": America Ferrera si unisce a #metoo

L'attrice aderisce alla campagna della collega Alyssa Milano per spirgere le donne a racconatre gli abusi subiti