Giovedì 25 Febbraio 2016 - 10:45

Oscar, lo spettro del razzismo sul cinema di Hollywood

L'Academy ha detto che lavorerà per valorizzare le minoranze ma la polemica non si ferma

Oscar, lo spettro del razzismo sul cinema di Hollywood

Quando con l'annuncio delle nomination si dà inizio alla corsa degli Oscar, l'attenzione mediatica è tutta rivolta ai candidati in lizza per ricevere l'ambita statuetta. Quest'anno, per il secondo anno consecutivo, dalla lista dei nominati agli Oscar, non ci sono minoranze etniche e lo spettro del razzismo sembra sorvolare Hollywood indignando i più. Così con l'hastag #OscarSoWhite è stata lanciata una campagna on line di boicottaggio della notte degli Oscar da parte di alcune star del cinema ed esponenti della comunità nera. "Come è possibile che per il secondo anno di seguito tutti gli attori candidati sono bianchi?", ha detto il regista Spike Lee. "Per non parlare delle altre categorie - ha aggiunto -. Quaranta attori bianchi in due anni e nessuno di colore?".

Sulla scia delle polemiche, gli attori Will Smith, Jada Pinkett Smith si sono uniti alla voce di Spike Lee, facendosi promotori del boicottaggio dell'88esima notte degli Oscar, che da programma si terrà il 28 febbraio. Anche altri attori, George Clooney, Mark Ruffalo, Lupita Nyong'o, David Oyelowo, Viola Davis e il regista britannico Steve McQueen hanno espresso la loro delusione per l'assenza di diversità etnica tra i candidati.

In risposta alle critiche, l'Academy ha detto che apporterà alcune modifiche cercando di raddoppiare il numero di membri di sesso femminile e quello che rappresenta le minoranze entro il 2020. Tre nuovi seggi saranno aggiunti al consiglio di amministrazione. La presidentessa dell'Accademia è Cheryl Boone Isaacs, una donna afro-americana che ha annunciato che "L'Hollywood Academy adotterà nuove misure in materia di governance che avranno un impatto immediato", dando il via al reclutamento di nuovi soci qualificati per rappresentare le diversità.

Ironia della sorte, la cerimonia di premiazione sarà presentata dall'attore nero Chris Rock che con probabilità inserirà nel suo monologo anche la controversa polemica. Su Twitter, dopo l'annuncio dei candidati, aveva scritto #Oscar. The White Bet awards. I premi Bet sono i Black Entertainmen Television Awards, un premio esclusivo dedicato alle minoranze etniche e di colore che lavorano nel mondo dello spettacolo.

Ci sono state anche voci discordanti e contrarie alla polemica. Michael Caine ha detto che non si può candidare qualcuno solo perché è di colore, mentre Ian McKellen ha detto che allora anche gli attori omosessuali sono discriminati.

Il premio Oscar è nato nel 1929 e la prima volta che una persona di colore ha vinto la statuetta è stata nel 1940, quando Hattie McDaniel fu premiata per il suo ruolo in 'Via col vento'. Il premio fu ritirato dall'attrice all'interno di un albergo in cui vigevano ancora norme discriminatorie.

Altri artisti neri, nel corso degli anni, hanno ricevuto l'Oscar, come Sidney Poitier e Whoopi Goldberg; ma i più sono stati assegnati nel 21esimo secolo: nel 2002 Denzel Washington e Halle Berry sono stati premiati  come miglior attore e migliore attrice rispettivamente per 'Training day' e 'Monster ball'. A seguire anche Morgan Freeman, Jamie Foxx, Forest Whitaker e Jennifer Hudson hanno vinto prima di Lupita Nyong'o, l'ultima premiata nel 2014 per '12 anni schiavo'.

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Tom Hanks lancia programma di assistenza a veterani invalidi

Tom Hanks lancia programma di assistenza a veterani invalidi

Ha dato il via all'iniziativa insieme all'ex senatrice Elizabeth Dole

A Los Angeles in vendita la villa di DiCaprio per 2,4 milioni di dollari

A Los Angeles in vendita la villa di DiCaprio per 2,4 milioni di dollari

Quattro camere da letto, tre bagni e una piscina da mille e una notte

'Fuocoammare' di Rosi candidato italiano all'Oscar

E' 'Fuocoammare' di Rosi il film italiano candidato all'Oscar

Il film sui migranti ambientato a Lampedusa ha già vinto l'Orso d'oro a Berlino

Morandi 'casalingo' dopo polemiche su spesa di domenica: Non mi muovo

Morandi 'casalingo' dopo polemiche su spesa di domenica

Una settimana fa la pioggia di critiche su Facebook