Sabato 29 Luglio 2017 - 18:15

Sorpresa in Abruzzo, tornano a casa e trovano un orso in salotto

L'episodio è avvenuto alle 2 di sabato notte: pochi danni e tanta paura, ma tutto si è risolto per il meglio. Il Wwf: Caso eccezionale risolto al meglio

Una famiglia di Orsi della Kamchatka, il più grande Orso Bruno esistente al mondo

Trovare qualcuno ad aspettarvi a casa non è certo piacevole, specie se l'ospite indesiderato è un orso bruno del Parco nazionale d'Abruzzo. L'inaspettato, e spaventoso tête-à-tête, ha provocato qualche danno e tanta paura, ma nessuno si è fatto male. Quando un'intera famiglia è tornata da casa, a Villavallelonga, alle 2 di sabato notte, ha trovato l'orso a due passi dal divano, spaesato. Era entrato nel pollaio esterno e non riuscendo a uscire, si è introdotto nell'abitazione attraverso la finestra. Loro sono scappati dal balcone e l'intervento degli operatori del Parco ha riportato tutto alla normalità. 

"Il Wwf esprime il suo sollievo nell'apprendere che l'episodio avvenuto nella notte si sia risolto senza che nessuno della famiglia si sia fatto male, a parte il comprensibile spavento", ha commentato l'associazione che "apprezza le modalità con cui l'emergenza è stata gestita, in cui l'intervento dei tecnici e delle guardie del Parco ha consentito che si riuscisse a salvaguardare sia l'incolumità delle persone che dell'animale, nonostante si sia dovuta affrontare in piena notte una situazione veramente anomala che non ha precedenti". "

"La salvaguardia di una specie così importante in un'area fortemente antropizzata pone continuamente di fronte a delle sfide impegnative, che vanno affrontate con rigore e metodo scientifico, senza farsi condizionare dalla pur comprensibile emotività del momento", continua la nota del Wwf. "È ora quindi necessario attivare un protocollo di gestione dell'animale da parte degli enti competenti che garantisca la fondamentale sicurezza dei cittadini, ma che al tempo stesso metta in campo tutti gli sforzi possibili per salvaguardare uno dei pochi esemplari di orso marsicano ancora in vita, di cui rimangono appena 50 individui, per evitarne l'estinzione. C'è quindi bisogno dell'impegno e della collaborazione reale di tutti - conclude l'associazione - nei confronti dell'Ente Parco, in modo che sia messo nelle condizioni di svolgere al meglio il proprio lavoro".

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

I giudici di Palermo: "Trattativa Stato-mafia accelerò la morte di Borsellino"

"Provata l'esistenza di un accordo preelettorale tra Cosa nostra e Dell'Utri"

Empoli, donna incinta di quattro settimane muore in ospedale

Era ricoverata da sei giorni per rischio disidratazione, dopo l'ultimo giro di visite la situazione è precipitata

SPAIN-EU-MIGRANTS

Migranti, il campione Nba Marc Gasol: "Ho deciso di aiutare dopo la foto di Aylan"

Il giocatiore di basket era a bordo dell'imbarcazione della Ong Open Arms che ha recuperato Josephine rimasta in mare per 48 ore. "Se ci avessero dato la posizione esatta della zattera avremmo potuto salvare anche il bambino"