Lunedì 16 Maggio 2016 - 15:30

Adozioni, Orlando: Legge parla chiaro è giudice che decide

Nel primo semestre del 2015, i procedimenti di adozione internazionale definiti nel nostro Paese

Il ministro Andrea Orlando

"Siamo in un campo in cui la legge chiede al giudice di apprezzare il caso concreto. La legge non da' una soluzione che prevede un automatismo ma da' al giudice il compito di di valutare quale sia la soluzione migliore per assicurare la continuità affettiva al minore e questo esclude qualsiasi modello di giudice 'bocca della legge', perchè è la legge che dice che il giudice che decide". Così il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, nel corso della sua audizione in commissione Giustizia della Camera sullo stato di attuazione della legge recante modifiche alla disciplina dell'adozione e dell'affidamento dei minori. "Non c'è una ricetta che possa valere una volte per tutte - prosegue - né la legge può circoscrivere il campo, perciò siamo noi legislatori a chiedere ai giudici di interpretare la legge"
ddn
 

300 MINORI NON ADOTTATI. "Una verifica condotta presso tutti i Tribunali per i minorenni evidenzia che in tutta Italia sono circa 300 i minori che, benché dichiarati adottabili, non sono stati adottati" ha precisato Orlando nel corso della sua audizione in commissione Giustizia della Camera. "Una verifica condotta presso tutti i Tribunali per i minorenni evidenzia che in tutta Italia sono circa 300 i minori che, benché dichiarati adottabili, non sono stati adottati" ha aggiunto Orlando.
 

SCENDONO ADOZIONI INTERNAZIONALI. "Per quanto riguarda, poi, le adozioni internazionali, anch'esse registrano, allo stato, una flessione. Nel primo semestre del 2015, i procedimenti di adozione internazionale definiti nel nostro Paese sono stati 3.189, a fronte degli 8.540 definiti nel 2012, dei 7.421 del 2013 e dei 6.739 del 2014. Il calo registrato per il nostro Paese si riscontra anche nel panorama internazionale" ha sottolineato il ministro.  "Il Brasile, ad esempio, è passato da 543 minori concessi in adozione all'estero nel 2006, a 238 nel 2013; la Cina, da 14.434 a 2.931 minori adottati nel 2013; l'India da 1.076 minori adottati nel 2003 a 363 minori adottati nel 2012; la Federazione Russa da 9.472 minori nel 2004 a 2483 minori adottati nel 2012 - ha continuato- Osservando il fenomeno dal punto di vista dei Paesi di accoglienza, basterà considerare che negli Stati Uniti sono entrati, nel 2015, 6.408 bambini adottati con adozione internazionale, mentre, nel 2005, le adozioni internazionali degli Stati Uniti riguardarono 22.508 bambini: un crollo di oltre il 70%".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gentiloni in conferenza stampa a Bruxelles

Clima, Gentiloni: "175 miliardi per la strategia energetica"

Il premier parla al convegno Patto per il clima, organizzato dai Verdi a Roma

Mattarella incontra una delegazione della Fondazione "Premio Ischia"

Elezioni, il Colle pensa a serenità del Paese: l'obiettivo è stabilità

Mattarella agisce con tutta la discrezione, motivato dal bene primario di mettere in massima tutela il Paese

Residenza Ripetta. Convegno "Servizi pubblici e nuova politica" con Luigi Di Maio

Il programma M5S: "Sgravi fiscali e sì agli 80 euro". Il Pd ironizza

Di Maio e i suoi manterranno, almeno all'inizio il bonus: "Poi norme per assorbirlo". Renzi: "Non siamo gelosi"

Maria Elena Boschi ospite di Otto e Mezzo

Gentiloni blinda la Boschi: "Ha chiarito, auguri di successo"

Bufera sulla sottosegretaria accusata da M5S di aver esercitato indebite pressioni