Venerdì 28 Aprile 2017 - 12:00

Ong e trafficanti, il caso Zuccaro finisce al vaglio del Csm

Polemica sulle frasi del procuratore di Catania. Il ministro Orlando: "Bisogna parlare con gli atti e se ci sono prove punire"

Ong e trafficanti, parole del pm Zuccaro al vaglio del Csm: Esamineremo il caso

La polemica sulle frasi del procuratore di Catania, Carmelo Zuccaro, a proposito delle ong e dei loro presunti legami con i trafficanti approda al Csm. "Dopo aver sentito i capi di corte e il presidente della prima commissione, Giuseppe Fanfani, sottoporrò il caso all'esame del comitato di presidenza alla prima seduta utile fissata per mercoledì 3 maggio", dichiara il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini. Legnini aggiunge però che "spetta al ministro della Giustizia e al procuratore generale della Cassazione valutare se sussistono o meno i presupposti per l'esercizio dell'azione disciplinare".

"A mio avviso alcune Ong potrebbero essere finanziate dai trafficanti e so di contatti. Un traffico che oggi sta fruttando quanto quello della droga", aveva detto ieri il procuratore di Catania ai microfoni di Agorà. "Forse la cosa potrebbe essere ancora più inquietante si perseguono da parte di alcune Ong finalità diverse: destabilizzare l'economia italiana per trarne dei vantaggi". 

"Il procuratore Zuccaro va sostenuto, non isolato e sottoposto a provvedimento disciplinare del Csm", attacca Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera ed esponente del M5s, che su Twitter rilancia anche un suo intervento sul blog di Beppe Grillo. "Massimo rispetto per il procuratore Zuccaro che denuncia un fatto gravissimo: Ong che potrebbero essere state finanziate dai trafficanti, oggi il Ministro della Giustizia e il Ministro dell'interno minimizzano o mettono in dubbio questo allarme. Ma in che razza di Paese viviamo?".

E proprio su questo tema il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, oggi dichiara: "L'importante ora è che attraverso i processi si arrivi a sconfiggere queste eventuali collisioni così come accaduto sulla mafia. Se ci sono le prove bisogna punire, oltre che denunciare". "Certo che c'è il rischio" che si faccia di tutta l'erba un fascio "infatti va detto che non si può generalizzare. Le Ong hanno svolto un ruolo fondamentale in questi anni".

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Incendio Ditta smaltimento rifiuti

Cosenza, tre morti in incendio in appartamento in centro

I vigili del fuoco hanno trovato i corpi carbonizzati.

Caldo

Temporali e calo termico, poi torna caldo: meteo del 18 e 19 agosto

Ci aspetta un weekend fresco, ma dura fino a lunedì

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Barcellona, Minniti: "In Italia attenzione a obiettivi a rischio"

Il ministro dell'Interno invita a tenere alta l'allerta su alcuni luoghi sensibili nel Paese

Barcellona, Luca Russo seconda vittima. Ultimo post: Moriamo senza portare via nulla

Luca Russo di Bassano è la seconda vittima. La fidanzata è ferita

Viveva a Bassano del Grappa, scriveva su fb: "Moriamo senza portare via nulla"