Domenica 17 Settembre 2017 - 13:45

Omicidio Noemi, molotov contro la casa della famiglia del fidanzatino

"La vendetta non è mai la soluzione razionale e giusta", ha detto il parroco di Lecce durante la messa

Castrignano del Capo, ritrovamento del corpo di Noemi Durini

Nella notte almeno due bombe molotov sono state lanciate a Montesardo, frazione di Alessano in provincia di Lecce, contro l'abitazione dove vive la famiglia di Lucio, il 17enne reo-confesso dell'omicidio di Noemi Durini, 16enne di Specchia. I genitori del giovane, accusato di omicidio, in quel momento si trovavano in casa e hanno dato l'allarme ai carabinieri.

"La vendetta non è mai la soluzione razionale e giusta. Abbiamo fiducia nella giustizia". Lo ha detto questa mattina il parroco di Specchia (Lecce), don Antonio de Giorgi, celebrando la messa.

Nelle ore seguenti la gip del Tribunale dei minorenni di Lecce, Ada Colluto, ha convalidato il fermo di Lucio, il 17enne assassino reo-confesso della fidanzata 16enne Noemi Durini, per omicidio volontario premeditato aggravato dalla crudeltà e dai futili motivi. La giudice ha disposto il trasferimento del ragazzo in un istituto protetto per minorenni fuori dalla regione Puglia.
 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FILE PHOTO: Michelangelo's fully restored and cleaned statue of David is shown-off at the Uffizi Gallery in Florence.

Il David non potrà essere usato per fini commerciali: la sentenza del tribunale di Firenze

Il divieto sarà valido su tutto il territorio italiano ed europeo

Usura e scommesse, blitz a Castellammare di Stabia

"Io, vittima dell'usura: volevano rapire mio figlio"

Parla un imprenditore "strozzato": "Ero come un drogato, un morto vivo". "Attraverso gli usurai la 'ndrangheta è entrata nei negozi di Roma"

Black Friday 2017

Black Friday, corsa agli acquisti per il 54% degli italiani

È l'analisi Coldiretti/Ixè. Tra gli acquisti più gettonati, tecnologia, abbigliamento, prodotti di bellezza ed enogastronomia

Milano, Sgomberata area dismessa e occupata abusivamente

Sestri Levante, un uomo assassinato a pochi metri dalla stazione

E' stato trovato questa mattina: faceva l'imbianchino. Una fascetta da elettricista intorno al collo. Mistero su cosa sia accaduto