Mercoledì 09 Marzo 2016 - 12:00

Omicidio stradale, Renzi firma legge: Non vendetta ma giustizia

Il presidente del Consiglio: "La legge restituisce speranza nella politica"

Matteo Renzi firma la legge sull'omicidio stradale

"Non pensate che i familiari delle vittime vivano" questa legge "come una vendetta, per molti di loro andare a raccogliere le firme era rivivere quel momento. Però è un modo per avere giustizia". Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi in occasione della firma della legge sull'omicidio stradale, alla presenza di associazioni e familiari delle vittime di incidenti stradali. "Se questa legge servirà ad aiutare a stare più attenti alla guida, se servirà a capire che non ci si mette alla guida se si è ubriachi o drogati e che la vita ha un valore - ha aggiunto - allora  contribuisce a fare dell'Italia un Paese più degno".

 

STOP A STRAGE INFINITA. - "Da domani mattina dobbiamo lavorare ancora di più, perché questa strage infinita possa finalmente essere ricondotta alla normalità dei valori e per restituire valore alla vita, dare un'attenzione diversa alle vite dei nostri figli, dei nostri amici, dei nostri parenti" ha sottolineato Renzi. "Alcuni di voi mi hanno detto 'la politica non potrà mai fare niente, è lontana da noi'. Tra le cose che questa legge fa, dà speranza ai ragazzi che la politica è qualcosa che serve"ha concluso.

 

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Viriginia Raggia sul palco della festa nazionale del Movimeto 5 Stelle a Palermo

M5S, Grillo di nuovo leader. Raggi a Palermo: Non mollo, siamo più uniti che mai

Attivisti insultano i giornalisti presenti al raduno. Assange loda il comico: "Con lui sbaragliate stampa corrotta"

Grillo chiude la prima giornata della festa nazionale del Movimeto 5 Stelle a Palermo

Assange loda Grillo: Con lui sbaragliate la stampa corrotta

Il giornalista sostiene il comico in collegamento con il raduno M5s a Palermo

Festa nazionale del Movimeto 5 Stelle a Palermo, secondo giorno

Raggi nei gazebo: assalto di attivisti e insulti alla stampa

La folla attacca i cronisti: "Venduti, servi della gleba"

Beppe Grillo sul palco della festa nazionale del Movimeto 5 Stelle a Palermo

Grillo scherza a Palermo: Urbanistica ideata da uno 'fatto' di crack

Ma sul Jobs act il comico torna serio: "E' una presa per il c..o"