Lunedì 28 Marzo 2016 - 14:30

Omicidio stradale, il primo arresto a Somma Vesuviana

L'uomo, un 37enne, è stato sottoposto agli arrestati domiciliari

Incidente stradale

 Un 37enne di Somma Vesuviana, Napoli, e' stato sottoposto agli arresti domiciliari per omicidio stradale. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri provinciali sabato sera l'auto dell'uomo ha impattato in un frontale una Toyota Yaris su cui viaggiava un 28enne di Somma Vesuviana deceduto a causa dell'impatto. Nel sinistro sono rimasti feriti anche i due giovani passeggeri della opel corsa, di 10 e 12 anni, entrambi trasportati di corsa in ospedale dove gli è stato prestato immediatamente soccorso.

Le indagini hanno portato a scoprire che l'uomo era alla guida dell'auto sebbene gli fosse stata revocata la patente dal 2011, inoltre al momento dell'impatto il veicolo che conduceva era sprovvisto di revisione e procedeva a velocità doppia rispetto a quella consentita (marciava a 100 km/h circa, quando il massimo era di 40 km/h).

 Il conducente della Opel Corsa invece è stato ricoverato, anch'egli con serie fratture. L'uomo fermato aveva oltrepassato completamente la propria mezzeria, invadendo quella opposta, dove regolarmente procedeva la vittima. Le indagini sono state svolte anche alla luce dell'entrata in vigore della nuova legge in materia: l'uomo infatti è stato il primo arrestato per omicidio stradale. Per il 37enne, accusato anche di lesioni personali stradali, il pm di Napoli ha chiesto la convalida dell'arresto al gip presso il tribunale di Nola.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Catania, maxi sbarco migranti a bordo della nave "Vos Hestia" di Save the children

Migranti, nave Save the Children perquisita dalla polizia a Catania

Le operazioni a bordo della Vos Hestia. L'Ong: "Noi estranei alle indagini, sospendiamo operazioni in mare"

Brescia, incidente mortale alla gara di auto Malegno Borno

Incidente mortale a Riccione: passante fa diretta Fb ma non chiama i soccorsi

Indignazione sul web nei confronti del ventinovenne che ha messo online il decesso di un altro ragazzo

Legnano, operaio muore in seguito al crollo di un impalcatura

Puglia, reati contro la pubblica amministrazione: arrestati i sindaci di Torchiarolo e Villa Castelli

L'operazione dei carabinieri. In manette 12 persone tra cui anche vari dirigenti di uffici tecnici comunali