Martedì 31 Maggio 2016 - 17:30

Sara arsa viva da ex, parla l'amica: Vincenzo sembrava normale

Lo dice ai microfoni di Estate in diretta. Paduano, fermato a Roma, è reo confesso del delitto

Roma, fiori e messaggi per la ragazza carbonizzata alla Magliana

"Noi confermiamo una fiaccolata domani Sara dalle 7 di sera, poi scenderemo alla parrocchia di via Nulvi, dove faremo delle preghiere per Sara. E' simbolica per Sara e per tutte le donne che subiscono violenze". Così ai microfoni de l''Estate in diretta' su Rai1 un'amica di Sara Di Pietrantonio, la giovane bruciata viva dall'ex fidanzato Vincenzo Paduano, fermato a Roma e reo confesso del delitto. "Non mi ha mai parlato di Vincenzo, era riservata. Una volta ho avuto una discussione banale con lui per una pallonata sulla macchina, ma tutto sembrava fuorchè un pazzo".

Intervistato anche Roberto, il primo a chiamare i soccorsi per Sara: "Stavo rientrando a casa in auto e ho notato un auto in fiamme, mi sono fermato e ho chiamato il 155, intorno alle 4.40 della mattina. Ho notato un piccolo focolaio di incendio, ma ho valutato di chiamare i vigili e mi sono sincerato che non ci fosse nessuno dentro tornando indietro". Poi aggiunge: "Purtroppo sono arrivato troppo tardi, è un mio rammarico. Sono ancora arrabbiato con chi non si è fermato, hanno commesso un atto ignobile, io mi sarei fermato a prestare soccorso". Domani è previsto l'interrogatorio di garanzia per Paduano.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Roberto Izzo in aula per deporre durante il processo per la strage di Piazza Loggia

Morte Corazzin, sindaco San Vito al Tagliamento: "Verità per Rossella"

Parla Antonio Di Bisceglie, primo cittadino del Comune dove viveva la 17enne che, secondo la testimonianza del Angelo Izzo, sarebbe stata rapita e uccisa da un branco di giovani

Vigili del Fuoco controllano la facciata della Biblioteca Civica Centrale

Roma, giù dal cavalcavia dell'A24: morti suicidi due fratelli gemelli

È successo sull'autostrada Roma l'Aquila, subito dopo Tivoli. Avevano 56 anni

Valanga in Valmalenco, morti due scialpinisti

Trento, valanga travolge un gruppo di scialpinisti: recuperati 3 feriti gravi

Mentre salivano in cordata il canalone Breloni, a San Martino di Castrozza, sono stati investiti da una placca di neve staccatasi dalla parete

Ritardi partenze treni direzione nord Italia

Sciopero treni 26-27 maggio: possibili disagi per i viaggiatori

Tre le mobilitazioni: due di Cat per il rinnovo dei contratti, l'altra di Orsa dopo l'incidente ferroviario nel Torinese