Mercoledì 01 Giugno 2016 - 18:00

Omicidio Rosboch, la madre: Me lo sentivo che Gloria era morta

L'intervista alla donna a Pomeriggio 5: Devono rimanere in carcere

Caso Rosboch, si cerca la pistola di Defilippi: sopralluogo con Obert

Pomeriggio 5 ritorna a parlare dell'omicidio di Gloria Rosboch, la professoressa che sarebbe stata uccisa nel torinese dall'ex alunno Gabriele Defilippi. Durante il programma di Barbara d'Urso la testimonianza della madre di Gloria: "Sono delle bestie devono rimanere in carcere", sottolinea la donna in un'intervista. "Ho sentito la morte di Gloria, sembrano fesserie ma è così. Avevo fatto il letto quando lei era uscita e l'ho lasciato sempre così, quel giorno, il 19 febbraio, l'ho disfatto e sistemato  e alle 16 me l'avevano trovata, sembra che io senta queste cose" aggiunge la donna. "Avevamo cena pronta, ma non abbiamo cenato perché lei non arrivava più. E' molto dura, mi chiedo cosa vivo a fare, non ho motivo di lottare, sento la sua mancanza ogni giorno" conclude la donna.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Torino, uccide una donna a colpi di pistola, poi tenta il suicidio

E' successo in via Alpignano a Rivoli. Sul caso indagano i carabinieri

Svolta a Torino, Appendino registra all'anagrafe il figlio di due madri

E' la prima volta che accade in Italia. Chiara Foglietta: "Scritta pagina importante della storia"

Presentazione 'Progetto e-Mobility Iren'

Torino, svolta Appendino: "Pronti a riconoscere coppie gay e loro figli"

L'annuncio dopo il caso dell'anagrafe che non ha registrato il bimbo nato con due madri

Addio a Luca Lunardi, proprietario dello storico Pick-Up a Torino

Era malato da tempo. Lascia la moglie Alina e due figli piccolissimi, Adelaide di sei anni e Pietro di tre